Melone, caratteristiche e ricette

I meloni sono frutti estivi dalle dimensioni spesso molto grandi e ricchissimi di acqua, ottimi per la preparazione di ricette di granite o macedonie ma non solo. Conosciamo meglio il melone e le sue caratteristiche.

Melone, caratteristiche e ricette

Melone, caratteristiche e ricette, visualizza tutte le ricette (21)



La provenienza del melone non è certa, forse è arrivato sulle nostre tavole dall'Asia, forse dall'Africa... quello che è certo è che il melone in Italia si trova benissimo, visto il clima temperato-caldo tipico dell'estate mediterranea.
La loro tipica forma rotonda e il gustoso sapore "fresco" ne fanno uno dei tipici piatti estivi, complice anche il colore solare.

Il melone è un frutto salutare, visto il contenuto di  acqua, fibre e sali minerali  e praticamente privo di grassi ed ha pochissime calorie.

Sono diverse le varietà di meloni normalmente in commercio, anche se ad uno sguardo poco attento, non è facile distinguerli.
I retati hanno una scorza corrugata con una polpa molto dolce e di color arancione.
Nella varietà dei retati trovano posto i proteo tendenti al giallo con una forma allungata disponibili a fin maggio al Centro Italia e a fine giugno nel Nord Italia; i mundial coltivati in Sicilia dalla forma allungata e disponibile dai primi giorni di maggio.

I cantalupi sono dei meloni di media grandezza, con una polpa arancione che tende al giallo intenso e diverse qualità: il charentais riconoscibile dalla buccia liscia suddivisa in spicchi, è comunemente coltivato in Francia ma viene prodotto anche in Italia, sopratutto nelle province di Mantova e nel Ferrarese. La polpa, di colore intenso, è molto zuccherina.

I gialletti al contrario dei cantalupi non sono molto profumati ed hanno una forma piuttosto allungata.
La loro buccia è liscia, di un colore giallo pallido la polpa, molto zuccherina, è di un colore bianco tendente al verdastro. Sono dei meloni piuttosto tardivi, reperibili a fine stagione e nel periodo invernale. Sono dei meloni molto robusti e la conservazione è duratura, rispetto alle altre varietà viste prima.

I meloni: scelta e conservazione
Come si scelgono?
Il profumo è il più importante requisito per la loro scelta, specie per le varietà non retate.
Se poco intenso abbiamo una maturazione prematura, mentre se troppo inteso una maturazione in stadio avanzato.

Come si conservano?
E' requisito fondamentale procedere alla degustazione subito dopo l'acquisto, ma nonostante ciò è possibile conservarlo per massimo una settimana nel frigorifero, ma mai ad una temperatura sotto i 5° C. Prima di assaporarlo tenerlo a temperatura ambiente.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno