Grigliate Estive

Le ricette per le grigliate estive, un momento di convivialità oltre che di cucina, con preparazioni sia di carne che di pesce. Conosciamo meglio le grigliate e come prepararle.
 

Grigliate Estive

Grigliate Estive, visualizza tutte le ricette (74)



Scoperta per caso dagli uomini primitivi,  cuocere col fuoco rappresenta il primo passo verso l’arte della cucina.
L’uomo contemporaneo ha imprigionato il fuoco in forni, caminetti e cucine; ha cambiato il tipo di combustibile utilizzando il gas e l’energia elettrica, ma il desiderio primitivo di trovarsi all'aperto vicino a un fuoco sul quale si sta arrostendo della carne è rimasto insito nel suo animo.
L’arte di cuocere alla griglia è antica come il mondo, da quando il primo uomo primitivo, attratto dall'invitante odore che si sprigionava dalla carcassa di qualche animale morto nell'incendio di qualche foresta, provò ad assaggiarne qualche pezzo, restando poi affascinato dall'aroma e dal sapore che non credeva possibile potessero essere prodotti da quella stessa carne che era abituato a mangiare cruda dalla preda appena uccisa.
Con l'evoluzione della razza umana, l'uomo ha usato la cottura alla griglia per rendere più saporiti e digeribili alcuni alimenti, in particolare quando scoprì che con l'aggiunta di alcune spezie e del sale il sapore e l'aroma della carne cotta miglioravano moltissimo.

Le grigliate: consigli per il barbeque
La griglia va posta sopra la sorgente di calore a distanza variabile a seconda del calore necessario e dell’intensità di esso.

Se alcune verdure come le patate, peperoni e melanzane tollerano il contatto diretto con la fonte di calore, la carne mai!
Se ciò avviene per distrazione dell’operatore essa brucia e si liberano sostanze cancerogene che inoltre conferiscono alla carne un sapore amarognolo che spesso la rende immangiabile.
Evitare che la caduta dei grassi dagli alimenti sul fuoco provochi fiamma o fumi che possono rendere sgradevole l’alimento.

La griglia deve essere in ferro battuto e solido o acciaio inox, ben pulita e riscaldata prima di apporvi gli alimenti.
I cibi vanno girati: ad esempio per cuocere la carne da ambedue le parti usate una paletta e mai un forchettone perché punzecchiando la carne si provoca la perdita di preziose sostanze.
Evitare di cuocere troppo gli alimenti posti sulla griglia, il calore della fiamma li asciugherebbe troppo rendendoli secchi e duri, indebolendo il potere nutritivo, pensate alla bistecca alla fiorentina, che va gustata quasi cruda all'interno, per mantenerne inalterati il sapore e la morbidezza.

E’ molto importante insaporire gli alimenti con erbe aromatiche che si prestano ad essere utilizzate o nella marinata o cosparse direttamente sull’alimento da grigliare. Spesso si usano tali erbe anche realizzandone uno strato tra l’alimento e la griglia.
Le erbe aromatiche più usate sono: il rosmarino, la maggiorana, il mirto, l’alloro, la salvia, il timo, l’origano, il basilico ecc.

Il condimento più usato per le grigliate è senza dubbio l’olio extravergine d’oliva, ma a volte si può usare un burro aromatizzato nelle maniere più varie e fantasiose.

Come si prepara una perfetta grigliata di formaggi? Ecco consigli, segreti e trucchi svelati da Assolatte:

•    I formaggi a pasta dura o semidura (come tomino, scamorza e caciocavallo), sia di mucca che di pecora o capra, sono i più adatti al barbecue.
•    Non occorre marinare i formaggi prima di metterli sulla griglia: basta tagliarli a fette abbastanza spesse.
•    Per dare ai formaggi un tocco in più, prima di metterli sul barbecue, si possono avvolgere in foglie di vite insieme con un mix di erbe aromatiche, come rosmarino, timo e origano.
•    I formaggi vanno messi sul barbecue a fine grigliata, quando il calore tende a diminuire. Cosi si sciolgono lentamente e in modo “dolce”. Quando i formaggi iniziano a fondere vanno girati, usando una paletta, e lasciati a cuocere ancora per un minuto.
•    Meglio servire i formaggi alla griglia su piatti caldi, spolverizzandoli con origano, mentuccia, pepe, prezzemolo tritato o peperoncino.
•    Un tocco delizioso lo aggiungono anche le salsine che esaltano il gusto intenso dei formaggi alla griglia. Come quella che si prepara facendo sciogliere 150g di miele, aggiungendo 50 g di gherigli di noci tritati finemente e unendo un poco di senape forte.
•    Per accompagnare i formaggi alla griglia sono perfette le verdure grigliate (in particolare, zucchine, melanzane, peperoni e pomodori) e i salumi affumicati, come lo speck.

 

Iscriviti alla newsletter!