Questo sito contribuisce alla audience di

Gli utensili ed i bastoncini

Scopri gli utensili della cucina cinese,  dai coltelli al wok passando naturalmente dai bastoncini e dalle varie pentole.

Gli utensili ed i bastoncini


Una cultura culinaria quale quella cinese, sviluppatasi nel corso di millenni, ha ovviamente ideato degli attrezzi che ben si adattassero sia alla cottura che al tipo degli ingredienti. Anche se l'utilizzo di questi utensili ottimizza la cottura, essi non sono comunque indispensabili, potendoli sostituire con pentole, padelle e coltelli di nostro uso comune.

Il wok: E' una sorta di padella fonda, semisferica, di ferro o di ghisa, che ha il pregio di mantenere a lungo il calore. La sua forma consente di incastrare la pentola nel foro della stufa, in modo che nel punto più profondo del wok si formi una zona caldissima dalla quale il calore si propaga a tutto il resto della pentola. Le dimensioni sono diverse, per un uso casalingo si adopera intorno ai 30 cm. Per i fornelli europei esiste un accessorio che consente di poggiarlo direttamente sul fuoco, una sorta di anello di metallo che gli garantisce la stabilità necessaria.

Il cestello per la cottura al vapore: Si tratta di un cestello in bambù che viene utilizzato insieme al wok ma anche alle altre pentole. E' composto da un fondo intrecciato che permette al vapore di penetrare nei cibi che vengono posti all'interno, generalmente appoggiati su di un piatto oppure, nel caso di verdure o pasta, su di una foglia di cavolo. Anche in questo caso le dimensioni sono variabili. Il basso costo di questo utensile, unito al pregio della cucina a vapore, che li rende digeribili e gustosi, fanno di questo utensile un acquisto consigliato.

Il coltello cinese: E' l'unico strumento per tagliuzzare, sminuzzare e tritare. Ne esistono di due tipi: quello piccolo da taglio e l'accetta da cucina. In sostituzione possono essere tranquillamente i normali coltelli da cucina.

I bastoncini da cucina: Oltre a quelli classici per mangiare ne esistono di più lunghi, sempre in bambù, necessari per mescolare.

La paletta ed il cucchiaione: Sono indicati quando si cucina con il wok: la paletta consente di mescolare e rigirare con facilità e velocità i cibi, il cucchiaione per mescolare i cibi liquidi.

La spatola cinese: questa è una spatola con un manico lungo simile ad una paletta utile soprattutto per mescolare-friggere nella wok, conosciuta come ‘wok sang’ in cinese. Il bordo della spatola è arrotondato per adattarsi alla forma della wok, e l’utensile stesso è più robusto rispetto alla versione occidentale, per permettere il mescolamento di grandi quantità di cibo e la rimozione di cibo dalla wok.

Il mestolo a graticola: E' composto da una rete metallica intrecciata e da un manico di legno o di bambù e si utilizza per mescolare i cibi liquidi.

La reticella per la frittura: E' a forma semicircolare e va appesa sul bordo del wok, restando cosi al di sopra del livello dell'olio. Su di essa vanno posti i cibi fritti facendoli così scolare mentre rimangono al caldo.

Pentola di argilla: I piatti con la pentola d’argilla sono la versione cinese di quelli occidentali con la casseruola. La differenza più grande è che sono cotti sul fornello piuttosto che nel forno. Il design della pentola assicura una buona conservazione del calore, così anche in caso di ritardo, il cibo rimane caldo. Le pentole di argilla aggiungono ricchezza di gusto alle zuppe e minestre calde.

I bastoncini: Oltre al motivo folkloristico, esistono validi motivi per preferire i bastoncini alle posate: innanzitutto per la digestione, in quanto il rallentamento provocato dai bastoncini beneficia il nostro apparato digerente.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno