Questo sito contribuisce alla audience di

Dieta Dukan

La dieta Dukan è una particolare dieta che prevede l'alternanza di quattro specifiche fasi fino al raggiungimento del peso forma, ma uno dei problemi è che bisognerà poi seguire la quarta fase per tutta la vita.


Nata in Francia grazie alla fertile mente del dott. Pierre Dukan, medico nutrizionista con un'esperienza pluriennale nel settore, la dieta Dukan si è rapidamente affermata, prima in Francia e poi nel resto dell'Europa, divenendo un caso letterario e un best seller, tradotta in 10 lingue e distribuita in 20 paesi.

La dieta è schematicamente rappresentabile come un alternarsi di 4 fasi:

 - La fase di attacco, basata sul regime delle "proteine pure" che consente un rapido calo di peso in pochissimi giorni e che è altrettanto rapida del digiuno senza gli inconvenienti connessi;

 - La fase di crociera, che alterna giorni a base esclusivamente di proteine e altri a base di proteine e verdure, che prosegue con maggior dolcezza gli scopi della fase di attacco, cioè la perdita di peso;

 - La fase di consolidamento, che arriva dopo una serie di cicli alternati della fase di attacco e di quella di crociera, quando il paziente ha raggiunto il peso desiderato, e che ha lo scopo di prevenire il fenomeno del rimbalzo, è una fase molto delicata della dieta e dura 10 giorni per ogni kg di peso perso;

 - La fase di stabilizzazione definitiva, l'ultima e probabilmente la più importante, che si fonda su 3 regole fondamentali: a) un giorno fisso alla settimana in cui seguire la dieta d'attacco; b) l'abbandono dell'ascensore; c) 3 cucchiai di crusca d'avena al giorno. Tale fase dura per tutta la vita ma consente di mantenere il peso forma raggiunto.

Se da un lato la dieta Dukan consiglia di bere molta acqua e sopperisce alla privazione di verdure e frutta con 3 cucchiai di crusca al giorno, dall'altro fondamentalmente è una dieta ipocalorica.

dietadukan

In particolare, nella fase di attacco, grazie all'imposizione di consumare esclusivamente proteine animali, quindi un "monocibo", questa dieta riduce fortemente le calorie introdotte che si attestano sulle 1.000/1.200 al giorno.

Quando la dieta viene seguita da persone fortemente obese l'effetto si manifesta con una perdita di liquidi e di grassi unita a una perdita di muscolo, se a seguire questa dieta è invece una persona che supera di poco il proprio peso forma il mancato apporto calorico provoca un'accentuata perdita di tessuto muscolare.

 In pratica se all'inizio della dieta la mancanza di calorie introdotte viene compensato dalle proteine che generano uno stimolo proteico, alla lunga l'organismo reclamerà con un percorso a rovescio aggressivo ed ingrassante.

Inoltre l'eliminazione totale in alcune fasi della dieta delle verdure e della frutta contrasta tutti i principi antitumorali e le indicazioni salutistiche oggi comunemente note.

Ricapitolando, la dieta Dukan, come anche la dieta a zone, provoca un dimagrimento che non va solo a spese dei grassi ma anche della massa liquida e muscolare, con un recupero del peso perso che si manifesta nel 90-95% dei casi.

Uno dei vantaggi di questa dieta è quello di imporre al paziente una passeggiata giornaliera di almeno 30 minuti, da prolungare a 60 minuti quando il peso sembra stabilizzarsi, e nella società sedentaria nella quale viviamo questo è certamente un elemento positivo.

Sono circa 100 gli alimenti permessi dalla dieta Dukan, che rientrano in molte categorie, carni magre, pesce, frutti di mare e crostacei, ma anche verdure e latticini a basso apporto calorico, come la ricotta e lo yogurt al naturale.

Il nostro modesto parere è che bisognerebbe prevenire la necessità di ricorrere ad una dieta semplicemente adottando un regime alimentare che preveda il consumo di tutti gli alimenti ma nella giusta quantità, e la nostra dieta mediterranea, intesa come ricchezza e varietà di alimenti, è probabilmente la migliore al mondo.

Avvertenza: le diete possono rivelarsi nocive per l'organismo, prima di iniziare una dieta consultate SEMPRE un medico o il dietologo.



Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno