Recensioni whisky: Oban 14 years old

Vediamo le caratteristiche dell'Oban 14 years old.

Recensioni whisky: Oban 14 years old

Nome: Oban 14 years old

Tipo: Single-malt 14 years

Regione: Highlands

Produttore: Oban Distillery

Indirizzo: Oban Argyll PA34 5NH

Bottiglia: Questa bottiglia è confezionata in un tubo di colore chiaro con stampato una immagine storica raffigurante una scogliera spruzzata dalle onde del mare.

Note di sapore: Questo single malt di 14 anni ha un colore dorato dai riflessi olivastri, al naso si presenta piccante e robusto. Affiorano leggeri sentori salmastri e di torba a cui seguono note più dolci e fresche essenze florali con sfumature di arancia, limone e pera. Aromi che permangono ancora dopo l'aggiunta di acqua. Al palato trasmette sentori di fichi secchi, spezie dolci e miele ma ha un finale secco, delicatamente torbato e affumicato con note di legno di quercia lievemente salmastre.

Curiosità: La cittadina di Oban, dove sorge l'omonima distilleria è situata al centro delle Highlands e per la sua posizione è chiamata "la porta delle isole". Circondata da scogliere e con alte montagne alle spalle, Oban (in gaelico "piccola baia") è un piccolo porticciolo tranquillo e riparato anche se la caratteristica principale del clima è l'umidità dovuta alle frequenti piogge scozzesi.

La distilleria Oban è una delle più antiche di tutta la Scozia. Venne infatti fondata nel 1974 nel cuore della cittadina di Oban, e da sempre ha avuto un ruolo fondamentale nella vita della comunità locale. Nel tempo ha conservato le sue contenute dimensioni originali tanto che ancor oggi dispone per la distillazione solo di due alambicchi a forma di lanterna.

Nel 1794 Hugh Stevenson, con l’aiuto di un esperto distillatore delle Lowlands, costruì la sua distilleria ed iniziò la produzione di quello che sarebbe diventato uno dei whisky scozzesi più apprezzati al mondo.
Nel 1822 gli succedette il figlio Thomas che la gestì fino alla sua prima crisi, terminata in bancarotta nel 1829.
Lo stabilimento venne smantellato e ricostruito in maniera più funzionale alla fine del 1800 con i due alambicchi fedelmente ricostruiti.

E all'insegna della tradizione la distilleria è giunta ai nostri giorni: tanto che ancor oggi i mastri distillatori fanno uso dell'acqua del vicino lago Gleann Bhearraidh.
 

Contenuti sponsorizzati

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno