Recensioni whisky: Highland Park 12 years old

Conosciamo meglio un'altra etichetta: l'Highland Park 12 years old.

Recensioni whisky: Highland Park 12 years old

Nome: Highland Park 12 years old

Tipo: Single-malt 12 years

Regione: Highlands – Isole Orcadi (Orkney Island)

Produttore: Highland Park Distillery

Indirizzo: Kirkwall, Orkney KW15 1SU

Bottiglia: La bottiglia, pur avendo la classica forma a collo di distillatore appare più panciuta, quasi a segnalare la differenza con gli altri scotch sul mercato per una distillazione unica.

Note di sapore: L'Highland Park è uno dei migliori whisky presenti sul mercato della grande distribuzione. Di un bel colore oro, l’aroma si presenta ampio, dolce, equilibrato, sentori di mandorla, miele e torba. Di gusto ampio, intenso e rotondo, si sentono molto le spezie e sopra tutti l’erica. Davvero completo. Se proprio vogliamo trovargli un difetto è forse un poco troppo "piccante".

Curiosità: In distilleria si produce, con l’antico metodo manuale “floor malting”, il 20% di orzo maltato (malto) debitamente affumicato dal fuoco di carbone e di torba dell’isola in fasi successive di 18/20 ore ciascuna. Il cereale, riccamente torbato, è aggiunto all’80% di malto non torbato prodotto altrove. Si ottiene così una miscela con le volute quantità e qualità di sentori e gusti moderatamente torbati.

La purissima acqua arriva in distilleria dalle vicine sorgenti e quattro alambicchi operano una duplice distillazione. La scelta accurata dei barili sia americani che spagnoli ed i lunghi anni di invecchiamento nei magazzini sull’isola esposta ai rigidi inverni, influiscono in maniera determinante sulla morbidezza, equilibrio e struttura dei single malt.
Highland Park venne fondata da David Robertson nel 1798 ai tempi del famoso Magnus Eunson, ministro della Chiesa ed allo stesso tempo contrabbandiere che nascondeva il suo whisky sotto il pulpito.

La distilleria è la più settentrionale della Scozia, situata com'è nelle isole Orcadi, ed ottenne la licenza legale nel 1825.

Negli anni 1880, il whisky Highland Park aveva già una alta reputazione negli ambienti, quando sia il Re di Dinamarca che l’imperatore di Russia lo nominarono "il whisky migliore che avessero mai assaggiato", da quel momento fu universalmente riconosciuto come uno dei migliori scotch al mondo.

Nel 1888, James Grant, padre della Distilleria di Glenlivet, ne diventò prima direttore e poi proprietario. I suoi prodotti sono ancora in gran parte realizzati col metodo tradizionale. Ha le proprie piante per la produzione del malto, le proprie torbe e due forni di torbe a fuoco tradizionali.

Durante la produzione del malto si brucia anche un poco d'erica (vedi note di sapore). Nel 1937, la famiglia Grant ha abbandonato il controllo delle distillerie. L’Highland Park é attualmente il sesto whisky di malto più venduto nel Regno Unito.
 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno