Questo sito contribuisce alla audience di

Recensioni whisky: Bowmore 12 years old

Scopriamo insieme alcuni dei migliori whisky, in questa pagina parliamo del Bowmore 12 years old.

Recensioni whisky: Bowmore 12 years old

Nome: Bowmore 12 years old
Tipo: Single-malt 12 years
Regione: Isola di Islay
Produttore: Bowmore Distillery
Indirizzo: School Street, Bowmore, Islay, Argyle, PA43 7JS
Bottiglia: Bottiglia dalla classica forma per lo scotch; molto particolare la serigrafia trasparente che lascia quasi tutto il colore ambrato del whisky in bella evidenza. Il Bowmore si presenta confezionato in un tubo di cartone bianco.
Note di sapore: Con il suo piacevole aroma di malto, tabacco, frutta e vaniglia, il Bowmore è un ottimo scotch di Islay per coloro che provano questo particolare tipo di whisky per la prima volta. Col suo sapore torbato e ricco ha un retrogusto morbido ed una lunga persistenza; è forse uno dei Single Malt che più si aprono e cambiano con l'aggiunta di acqua fredda. La posizione geografica della distilleria, in mezzo all'isola, fa sì che anche il sapore di questo whisky sia una via di mezzo fra gli intensi single delle rive a sud e quelli più sottili prodotti a nord.
Curiosità: Alcuni depositi di invecchiamento di questa distilleria sono molto vicini alla riva, posizionati addirittura sotto il livello del mare

La storia della distilleria

La Distilleria Bowmore fu fondata nel 1779, sulle rive del Lago Indaal, da un mercante locale chiamato John Simpson. Fu una delle prime distillerie legali sull'isola oltre ad essere la sola gestita dal proprietario, cosa che per quei tempi era considerata un'eccezione.

Situata nella città principale dell'isola, la sua acqua proviene dal torboso fiume Laggan.

Fu poi acquistata da James Mutter e dalla sua famiglia. Mutter, oltre ad essere contadino e distillatore, aveva anche il titolo di "Ottoman", ovvero Vice-Console Portoghese e Brasiliano a Glasgow.

Mutter sviluppò moltissimo la distilleria così che la domanda di Bowmore crebbe considerevolmente anche dopo la sua morte, avvenuta nel 1880, quando la distilleria passò ai suoi figli: James e William Mutter.

La famiglia mantenne il controllo della distilleria per altri 10 anni, fino a quando divenne la Bowmore Distillery Co.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Ministero d'Aviazione Militare utilizzò gli edifici della distilleria come base costiera e la concesse in utilizzo, come quartiere generale all'aviazione canadese.

Nel 1963 la distilleria passò sotto la proprietà di Stanley P. Morrison, quest'ultimo ricostruì e rinnovò molte delle costruzioni e degli impianti, mantenendo comunque le piantagioni per la produzione del malto usato ancora oggi.

Bowmore è infatti una delle distilleria che produce in proprio il malto e segue verticalmente tutta la produzione, dal mashing all'invecchiamento in botti americane o spagnole del proprio whisky.

La distilleria è oggi di proprietà della Morrison Bowmore Distillers, dopo essere stata per qualche anno sotto il controllo della giapponese Suntory, e produce circa 200.000 galloni di whisky l'anno.

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno