Questo sito contribuisce alla audience di

Stanchezza

La stanchezza è un sintomo sempre più comune e in molti casi si parla di sindrome cronica. Ecco come aiutare il nostro organismo a prevenire tale disagio in maniera naturale semplicemente con l'alimentazione.

Stanchezza

Sembra strano, ma al giorno d'oggi - quando l'impegno muscolare è sempre meno richiesto - moltissima gente si lamenta di essere stanca.
Comincia, nel mondo scientifico, a essere perfino descritta una "sindrome della stanchezza cronica" il cui sintomo principale è, appunto, un eccessivo e ingiustificato affaticamento.

Siamo di fronte, quindi, non a quella sana e piacevole sensazione di spossatezza che avvertiamo dopo una lunga camminata in montagna e che il giorno dopo lascia l'organismo con una nuova voglia di muovere le gambe.

Si tratta piuttosto di una ulteriore manifestazione di quella mancanza di energia organica che trova le sue radici in un regime di vita e alimentare assolutamente incapace di rispondere appieno alle esigenze dell'organismo.

Consigli

Avendone la possibilità, il camminare in collina o in montagna in mezzo al verde è una eccellente terapia ... contro la stanchezza e il facile affaticamento.

L'aria pulita, l'energia solare, i raggi cosmici costituiscono una categoria di "alimenti" del tutto gratuiti e, forse proprio per questo, troppo spesso snobbati.

Alimenti indicati

 - Polline: migliora la capacità dell'organismo di produrre energia.
 - Arancia: eccellente tonico e rimineralizzante, favorisce un pronto recupero dell'energia organica.
 - Avena: risveglia l'energia organica assopita.
 - Genziana: tonico generale, facilita l'appetito e la funzione digestiva.

Alimenti sconsigliati
 
La prima regola, è quella di evitare le pietanze ipercaloriche e di ridurre il consumo degli alimenti ricchi di grassi e zuccheri come salumi, formaggi e dolci. Questi alimenti infatti, oltre a far crescere di peso, appesantirebbero il sistema digestivo aumentando la sensazione di stanchezza.

Da evitare anche l’eccesso di carboidrati semplici, perché provocano un innalzamento dell’insulina nel sangue, responsabile di un repentino abbassamento del livello di glicemia e di una sensazione di profonda stanchezza e spossatezza.

In pratica occorrerebbe dare un addio a merendine, biscotti farciti, cioccolata, cereali raffinati, possono peggiorare la condizione di stanchezza.

Ovviamente è consigliabile evitare o ridurre al massimo i cibi pesanti e alimenti quali burro e carni grasse (wurstel).
 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno