Questo sito contribuisce alla audience di

Afte

Soffrite di afte? Ecco alcuni consigli su come prevenire e curare mediante una corretta assunzione di cibo con alimenti ideali.
 

Afte

Le afte costituiscono una fastidiosa lesione della mucosa della bocca, a volte estremamente dolorosa, tanto da rendere problematica l'assunzione di cibo.
Quando non è un evento occasionale, ma si ripete con una certa regolarità e frequenza, è opportuna una terapia di fondo, eventualmente anche di tipo omeopatico.

Solitamente le afte si manifestano in relazione a malattie gastrointestinali, in presenza di stress o per deficit di vitamine. Quasi sempre regrediscono spontaneamente entro 10 giorni ma possono aversi delle recidive.

Consigli

Il cibo deve essere abbastanza tenero da non richiedere troppa masticazione e se lingua o labbra sono particolarmente sensibili si può usare una cannuccia per assumere alimenti liquidi. Sciogliere cubetti di ghiaccio in bocca può essere di sollievo per il dolore.

Alimenti indicati

- Acerola: la vitamina C contenuta in abbondanza favorisce la cicatrizzazione delle lesioni e impedisce la cronicizzazione del processo infiammatorio.
 - Arancia: contiene vitamine C e A e molti minerali che rendono più efficiente il metabolismo.
 - Mirtillo: utile sia come alimento che rinforza la microcircolazione, sia come cicatrizzante e disinfettante locale.
 - Polline: contiene praticamente tutte le vitamine e moltissimi minerali ed esercita una efficace azione di sostegno dell'organismo nelle malattie cronicizzate.
- Siero di latte: con la sua azione depurativa e rimineralizzante rafforza le difese organiche.
 - Carota: protegge le mucose, principalmente attraverso la presenza di vitamina A.
- Lievito: esercita un'azione aspecifica, ma importantissima, sulle capacità reattive dell'organismo grazie al suo contenuto in vitamine, sali minerali e proteine di alto valore biologico.
 - Limone: fornisce in abbondanza la vitamina C ed esercita una azione disinfettante e cicatrizzante.

Alimenti sconsigliati

Escludere dalla dieta per qualche tempo gli alimenti "riscaldanti"come la carne rossa, il cioccolato, i grassi animali, l'alcol, zuccheri raffinati e caffè, anche gli alimenti piccanti come il peperoncino o la paprica sono ad evitare, inoltre i cibi molto caldi possono peggiorare le afte e provocare dolore.

Iscriviti alla newsletter!