Canestrato di Moliterno, caratteristiche e ricette

Il canestrato di Moliterno è un formaggio prodotto in Basilicata con latte di pecora e di capra allevate allo stato brado ed è ottimo consumato sia fresco come formaggio da tavola che stagionato su ricette che lo utilizzano grattugiato.

Canestrato di Moliterno, caratteristiche e ricette

Il canestrato di Moliterno IGP è un formaggio prodotto da latte di pecora e di capra allevate allo stato brado in Basilicata.

Processo produttivo:

La cagliata, ottenuta dalla coagulazione del latte intero e crudo con l'aggiunta di caglio di agnello o capretto, viene rotta in grumi e, dopo qualche minuto di riposo, viene pressata in canestri di giunco (di qui il nome "Canestrato") che conferiscono le classiche striature che costituiranno la crosta.

Dopo 30-40 giorni di asciugatura nelle aziende di produzione, la stagionatura avviene nei Fondaci, grotte situate nel comune di Moliterno, che garantiscono le condizioni microclimatiche adatte alla stagionatura

Tipologie:

In base alla stagionatura il Canestrato di Moliterno IGP può essere:

 - primitivo: canestrato stagionato fino a 6 mesi;
 - stagionato: canestrato stagionato da 6 a 12 mesi;
 - stravecchio: canestrato stagionato per oltre 12 mesi.
 
Tendenzialmente dolce e delicato all’inizio della stagionatura (primitivo), con il protrarsi della stessa, evolve verso caratteristiche organolettiche più accentuate e piccanti, dal sapore forte ed aromatico (stagionato e extra).

Ottimo come formaggio da tavola o da grattugia.

Ingredienti: Latte di Pecora ( 70% ) e latte di capra ( 30% )

Per poter ottenere il marchio del Consorzio di Tutela ed essere immesso nel mercato, il disciplinare prevede che il Canestrato di Moliterno abbia una stagionatura minima di 60 giorni

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno