Questo sito contribuisce alla audience di

Antipasto di controfiletto

L'antipasto di controfiletto è una tipica ricetta giapponese a base di daikon, pianta erbacea con lunghe radici bianche e carnose. L'antipasto va preparato tagliando la carne a fette e unendola all'aglio, alla salsa di soia e al sake e mettendo il tutto in frigorifero per 3 ore, successivamente la carne andrà rosolata molto velocemente e tagliata a fette più sottili prima di essere servita con rafano, cetriolo e wasabi.

Portata Portata:
Antipasti di Carne (Vedi altre Ricette)

Cucina internazionale Cucina internazionale:
Giappone (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Media

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
2 h

Vino Vino:
Sakè.

Ingredienti

  • 400 gControfiletto
  • 3Aglio a spicchi
  • 1 pezzettoZenzero fresco
  • 2 dlSalsa di soia
  • 0,5 dlSake
  • 1 cucchiaioOlio di semi
  • 1/2Daikon
  • 1/2Cetriolo
  • q.b.Wasabi (cren verde)

Preparazione

Step 1

Tagliate la carne a fette spesse 3 cm. Mondate l'aglio e lo zenzero e grattugiate finemente quest'ultimo. In una scodella mescolatelo con la salsa di soia, il sake, l'aglio schiacciato e poi immergetevi le fette di controfiletto, coprite con un coperchio e lasciate in frigorifero per 3 ore.

Step 2

Trascorso questo tempo, mondate il rafano, affettatelo e quindi tagliate le fette a fiammifero. Lavate il cetriolo, tagliatelo a metà per la lunghezza ed affettatelo sottilmente.

Step 3

Ungete una padella con dell'olio e fatevi rosolare la carne solamente per 2 minuti. Quindi immergetela in acqua freddissima cosi da bloccarne la cottura, lasciatela sgocciolare e mettetela in frigorifero per 1 ora.

Step 4

Tagliatela infine a fette dello spessore di 1/2 cm, disponetele a ventaglio su di un piatto e guarnite con il rafano, il cetriolo ed il wasabi. Servite con della salsa di soia, nella quale i commensali potranno intingere la carne e le verdure.

Consigli

L'antipasto di controfiletto è una tipica ricetta giapponese a base di daikon, che è una pianta erbacea con lunghe radici bianche e carnose che possono essere consumate in diversi modi, fresche o seccate, per preparare insalate, stufati, zuppe e salse.Le radici del daikon sono somiglianti, specie nel sapore, al nostro ravanello e sono grossi fornitori di vitamina C. Non è poi così difficile reperirli: oltre che nei negozi di specialità esotiche, sono spesso recuperabili nei negozi di alimentazione naturista e macrobiotica. Tenete in considerazione che il piatto in questione deve essere lasciato in frigorifero, prima del continuo della lavorazione, per circa 1 ora, poi nuovamente per un'altra ora.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno