Questo sito contribuisce alla audience di

Rifreddo emiliano

Il rifreddo emiliano si realizza preparando un composto di carne tritata mescolata ad uova e formaggio ed utilizzandolo per realizzare i due strati di una torta rustica che verrà farcita con prosciutto e formaggio. Ecco i passaggi per il rifreddo emiliano.

Portata Portata:
Antipasti di Carne (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Emilia Romagna (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
30 minuti + 12 ore di riposo + 1 ora di cottura

Vino Vino:
Colli Bolognesi Barbera

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 500 gPolpa di vitello
  • 100 gPistacchi sgusciati
  • 1 fetta da 100 gProsciutto cotto
  • 1 fetta da 100 gMortadella di Bologna
  • 20 gBurro
  • 1Uovo
  • 1Uovo, tuorlo
  • 20 gParmigiano grattugiato
  • q.b.Noce moscata
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Tagliate le fette di prosciutto e di mortadella a strisce larghe 1 cm, poi passate gli scarti e la polpa di vitello per 2 volte nel tritatutto. In una terrina mescolate il trito con 1 uovo, il parmigiano grattugiato, sale, pepe e noce moscata.

Step 2

Dividete il composto in 2 parti, stendetene una sul fondo di uno stampo imburrato, disponete i pistacchi, le strisce alternate di prosciutto e di mortadella e rompetevi 1 tuorlo per legare i vari ingredienti.

Step 3

Coprite la preparazione con il rimanente impasto, livellatelo e premetelo bene, quindi fatelo cuocere a bagnomaria per 1 ora circa.

Step 4

Togliete dal fuoco, premete bene il contenuto dello stampo con il coperchio o con un piatto sovrastato da pesi e lasciatelo raffreddare, quindi tenetelo al fresco per circa 10-12 ore.

Step 5

Sformate il rifreddo, tagliatelo a fette sottili, disponetele leggermente sovrapposte su un piatto da portata e servite in tavola.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!