Questo sito contribuisce alla audience di

Sa cordula con prisucci

Sa cordula con prisucci è una particolare preparazione sarda, una treccia di intestini e stomaco di agnello che verrà cotta prima in acqua bollente e poi in padella con l'olio. Ecco i passaggi per la ricetta tipica di Pasqua sa cordula con prisucci.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Sardegna (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
25 minuti 2 ore di cottura

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 800 gCordula (treccia)
  • 700 gPiselli
  • 1Cipolla
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio extravergine d'oliva

Preparazione

Step 1

Ponete la treccia in una pentola piena di acqua salata e lasciatela cuocere per almeno un'ora e mezza, al termine scolatela e mettetela in una padella adeguata con un filo d'olio, lasciandola rosolare.

Step 2

Nel frattempo preparate i piselli: in una padella tagliate la cipolla a fettine e rosolatela nell'olio, appena imbiondirà aggiungete i piselli e cuoceteli per una ventina di minuti.

Step 3

Al termine della cottura dei piselli unite la treccia e cuocete per un'altra decina scarsa di minuti, in modo da far insaporire la carne.

Step 4

Tagliate la treccia a fette spesse 6 o 7 centimetri e servite in tavola caldissima.

Consigli

La sua preparazione è lunga e laboriosa, poichè si utilizzano le interiora dell'agnello accuratamente pulite e lavate e una specie di rete che in sardo viene chiamata “sa Nappa”. Il tutto viene intrecciato e annodato in una sorta di corda o treccia con una serie di nodi laterali che la tengono unita e compatta, aiutandosi con dei ganci che permetteranno la sua lavorazione in verticale. 

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno