Questo sito contribuisce alla audience di

Spaghetti siciliani con sardine

Gli spaghetti siciliani con sardine si preparano lessando gli spaghetti e scolandoli al dente per poi condirli con una salsa a base di sardine che dopo essere state pulite verranno rosolate in padella con olio, capperi e uvetta. Ecco i passaggi per gli spaghetti siciliani con sardine.

Portata Portata:
Pasta con pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Sicilia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
15 minuti 25 minuti di cottura

Ingredienti

  • 12Sardine fresche senza lisca
  • 250 mlOlio extravergine d'oliva
  • 1Cipolla tritata
  • 1Aneto fresco tritato
  • 25 gUvetta ammollata
  • 50 gPangrattato fresco
  • 450 gSpaghetti
  • q.b.Farina da cospargere
  • q.b.Sale
  • 30 gCapperi

Preparazione

Step 1

Lavate le sardine e asciugatele con carta da cucina. Apritele e tagliatele a metà nel senso della lunghezza.

Step 2

Scaldate 2 cucchiai di olio in padella, versate la cipolla e soffriggete fino a quando sarà dorata. Aggiungete l'aneto e cuocete a fiamma bassa per 2 minuti. Unite i capperi e l'uvetta ed insaporite con sale. Soffriggete il pangrattato in padella con un filo d'olio fino a doratura. Conservate.

Step 3

Cuocete gli spaghetti al dente in acqua bollente salata, secondo le istruzioni riportate sulla confezione. Scaldate in una padella il restante olio. Cospargete le sardine con la farina e friggetele in olio caldo per 2-3 minuti. Asciugate su carta da cucina.

Step 4

Scolate gli spaghetti e rimetteteli nella padella. Aggiungete il misto di cipolla e mescolate per amalgamare. Trasferite il misto di spaghetti in un vassoio da portata caldo e sistemate le sardine sulla pasta. Cospargete col pangrattato tostato e servite immediatamente.

Consigli

Un piatto tipico siciliano, preparato con ingredienti comuni in molte parti del Mediterraneo. Le sardine sono piccole e pesano circa 110 grammi l'una. Sono coperte da scaglie sottilissime che potete rimuovere facilmente con le dita, piuttosto che con un coltello. Tenete il pesce per la coda sotto acqua corrente fredda e passate il pollice e le dita lungo il corpo andando verso la testa.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!