Questo sito contribuisce alla audience di

Pastissada de caval

La pastissada de caval viene preparata battendo la carne per intenerirla e poi tagliarla a pezzi mentre imbiondiremo la cipolla con l'olio e uniremo la polpa di pomodoro; si aggiungerà infine la carne lasciandola cuocere a fuoco moderato per 20 minuti. Serviremo ben calda con polenta.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Veneto (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
3 h 30 m

Vino Vino:
Amarone.

Ingredienti

  • 800 gCarne di cavallo
  • 400 gPomodori maturi
  • 1/2 lVino rosso secco
  • 2Cipolle
  • 10 gOlio extravergine
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Battete il pezzo di carne per renderlo più tenero, poi tagliatelo a pezzi.

Step 2

Fate imbiondire la cipolla affettata con l'olio, poi unite la polpa di pomodoro passata al setaccio.

Step 3

Salate e pepate il tutto, poi unite la carne e cuocete per 20 minuti a fuoco moderato.

Step 4

Versate il vino e fatelo ridurre, incoperchiate e cuocete a fiamma bassa per 3 h. Servite ben calda con polenta.

Consigli

La pastissada de caval è una ricetta veronese le cui origini sono storiche. Da una battaglia combattuta tra il Re d'Italia Odoacre e il Re degli OstrogotiTeodorico i veri sconfitti furono i cavalli la cui carne, per poter sfamare a lungo, venne tagliate a fatta macerare nel vino con le verdure e le spezie. Il sugo ottenuto dalla Pastissada è ottimo per condire gli gnocchi e la pastasciutta. Pare che la creazione di questo piatto sia dovuta al Re Barbaro Teodorico che, dopo aver vinto la cavalleria di Odoacre, regalò ai Veronesi tutti i cavalli abbattuti durante il combattimento; regalo indubbiamente gradito, ma che creò immediatamente la necessità di utilizzare tutta la carne.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno