Rognone stufato

Il Rognone stufato viene realizzato cuocendo la carne, scolandola, salandola, lasciando riposare per 4 ore e tagliando a strisce. Faremo saltare la cipolla, l'aglio, il prezzemolo e i pomodori, quindi uniremo il rognone e serviremo ben caldo a cottura ultimata.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Media

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
1 h + 4 h

Ingredienti

  • 500 g Rognone di vitello
  • 2 cucchiai Burro
  • 0,8 dl Olio extravergine
  • 1 Cipolla bianca tritata
  • 2 Aglio finemente tritato
  • 2 cucchiai Prezzemolo tritato
  • 500 g Pomodori maturi
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

Step 1

Eliminate le parti grasse dei rognoni. Portate a ebollizione una pentola d'acqua e sbollentate i rognoni due volte per 1 minuto, quindi scolateli
accuratamente e spolverizzateli con un po' di sale. Lasciateli riposare per 4 ore, poi lavateli, asciugateli bene e tagliateli a strisce sottili con un coltello affilato o una forbice da cucina.

Step 2

Scaldate il burro e 2 cucchiai d'olio in una pentola di media grandezza, unite la cipolla, l'aglio e il prezzemolo e fateli ammorbidire per circa 5 minuti.

Step 3

Unite i pomodori, salate e pepate. Coprite e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti. Nel frattempo scaldate l'olio rimasto in una padella a fuoco medio-alto e saltatevi i rognoni per 1-2 minuti, in modo che non sembrino più crudi.

Step 4

Trasferiteli nella pentola con il sugo e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Serviteli caldi.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno