Questo sito contribuisce alla audience di

Polpette del fattore

Le polpette del fattore si preparano macinando la carne di un cosciotto di pecora, e poi unendolo con aglio e carota tritate, si formeranno poi delle polpettine che andranno cotte con le cipolle e con le patate. Scopriamo i passaggi.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Abruzzo (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
6

Tempo Tempo:
15 minuti 1 ora di cottura

Vino Vino:
Teroldego

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 1,7 kgCoscio di pecora
  • 1 kgPatate
  • 300 gCarote
  • 2 grandiCipolle
  • 2Aglio a spicchi
  • 1 dlOlio extravergine d'oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Disossate il coscio di pecora e passate la polpa 2 o 3 volte al tritacarne. Tritate l'aglio e unitelo al macinato; salate, pepate e mescolate bene il tutto.

Step 2

Pulite e lavate le carote, asciugatele e tagliatele a pezzi. Affettate sottilmente le cipolle; sbucciate e tagliate a tocchetti le patate. 

Step 3

Formate tante polpette del diametro di circa 3 cm e disponetele in una casseruola bassa, alternandole con le carote, le patate e le cipolle; irrorate tutto con l'olio extravergine di oliva e coprite a filo di acqua.

Step 4

Salate, pepate e fate cuocere a fuoco basso per circa un'ora. Una volta pronte, accomodate le polpette e le verdure su un piatto di portata preriscaldato, portate in tavola e servite ben calde.

Consigli

È uno dei piatti tipici di Pescasseroli, ridente paesino nel Parco Nazionale d'Abruzzo, la cui economia, per secoli, si è retta sull'allevamento e il commercio degli ovini.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno