Lasagne di zucca

Le lasagne di zucca si preparano lessando la zucca e schiacciandola per porla in una teglia con le lasagne a strati alternati con il formaggio grattugiato. Ecco i passaggi per le lasagne di zucca.

Portata Portata:
Pasta al forno (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Emilia Romagna (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
6

Tempo Tempo:
15 minuti 45 minuti di cottura

Vino Vino:
Sangiovese di Romagna.

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 500 gPasta all'uovo
  • 1 kgZucca
  • 1Cipolla tritata
  • 1 noceBurro
  • q.b.Olio di oliva extravergine
  • 1 bicchiereVino bianco
  • 250 gBesciamella
  • 200 gMortadella a dadini
  • q.b.Grana Padano
  • q.b.Noce moscata
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Lessate la zucca in acqua salata. Scottate le lasagne e lasciatele asciugare su un canovaccio. Nel frattempo sofriggete la cipolla in olio e burro e aggiungete un bicchiere di vino bianco dolce.

Step 2

Scolate la zucca tenendo da parte l'acqua di cottura, sbucciatela e stemperatela bene con una frusta, se risultasse troppo asciutta occorre aggiungere l'acqua di cottura.

Step 3

Aggiungete alla cipolla in padella sia la zucca che la besciamella e la mortadella tritata finemente, amalgamando il tutto.
 

Step 4

Procedete alla preparazione del piatto alternando in una teglia adeguata ed imburrata strati di pasta e di composto di zucca, distribuendo in ogni strato anche del formaggio grattugiato.

Step 5

Terminate con uno strato di pasta, cospargete con qualche pezzetto di burro e gratinate in forno a 200 °C per circa 30 minuti.

Consigli

Eccoci di fronte ad una ricetta che sposa un "compromesso": da parte una pasta molto forte e calorica, con una delle verdure in assoluto meno calorica che esista. Un gustuso abbinamente che compensa sia coloro che non vogliono privarsi di un'ottimo primo piatto, sia coloro che vogliono gustare un prodotto fatto con ingredienti sani e genuini.Questa ricetta è stata inviata dal Sig. Campione Giovanni di Bellaria Igea Marina (RIMINI) che ringraziamo per il contributo.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno