Questo sito contribuisce alla audience di

Pizza margherita

La pizza margherita si prepara sciogliendo il lievito ed unendolo agli altri ingredienti ottenendo una pasta che verrà lasciata a lievitare prima di essere suddivisa in pagnotte dalle quali si ricaveranno le pizze. Scopri come realizzare facilmente una buona pizza margherita.

Portata Portata:
Piatti unici (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Campania (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti + 3 ore di lievitazione + 20 minuti di cottura

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 10 gLievito di birra
  • q.b.Olio di oliva extravergine
  • 1/2 cucchiainoSale
  • q.b.Passata di pomodoro
  • 1Mozzarella media o fiordilatte
  • qualche fogliaBasilico
  • 1 cucchiainoZucchero

Preparazione

Step 1

In una terrina mettere 25 ml di acqua tiepida non bollente in cui sciogliere il lievito, lasciare coperto per 20 minuti a lievitare.

Step 2

Setacciare la farina ed unirla al sale, al lievitino preparato in precedenza, allo zucchero ed all'olio. Lavorare l'impasto a lungo aggiugendo tanta acqua da ottenere un impasto abbastanza morbido.
 

Step 3

Continuare a lavorare la pasta finché l'impasto omogeneo.

Step 4

Coprire la terrina con un panno pulito e lasciar lievitare la pasta per almeno 2 ore (in un posto caldo e non soggetto a correnti d'aria, d'inverno, se l'ambiente è freddo, potrebbero occorrere anche più tempo).

Step 5

Nel frattempo tagliate la mozzarella o il fiordilatte a fettine sottili

Step 6

Una volta che la pasta sarà lievitata, ungere con l'olio di oliva una teglia di 30 x 40 cm e stendervi l'impasto, avendo cura di mantenere uno spessore uniforme di circa 1 cm.

Step 7

Distribuire la passata di pomodoro, qualche fogliolina di basilico, un filo d'olio e la mozzarella. 

Step 8

Mettere la pizza margherita in forno preriscaldato a 220 °C lasciandola poi cuocere per circa 15/20 minuti, in funzione dello spessore che le avrete dato. Al momento di sfornarla servirla immediatamente in tavola.

Consigli

I veri pizzaioli utilizzano soltanto un pizzico di lievito in polvere lasciando poi per parecchie ore l'impasto a lievitare. E' preferibile il fiordilatte alla mozzarella in quanto, essendo più asciutto, nello sciogliersi libera meno acqua.Una gustosa variante della pizza margherita è costituita dalla cosiddetta "bufalina", che prevede l'utilizzo della mozzarella di bufala e il filetto di pomodoro. Una volta estratta la pizza dal forno non dimenticate il tocco di olio extravergine a crudo.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno