Questo sito contribuisce alla audience di

Spaghetti ai ricci di mare

Gli spaghetti ai ricci di mare si preparano aprendo i ricci per ricavarne la polpa arancione mentre a parte bolliremo l'acqua per cuocervi gli spaghetti che raffredderemo e disporremo su un piatto da portata condendoli con l'acqua dei ricci, l'olio e la polpa arancione tenuta da parte.

Portata Portata:
Pasta con pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Sicilia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
30 m

Vino Vino:
CirĂ² Bianco

Ingredienti

  • 300 gSpaghetti
  • 20Ricci di mare
  • 2 cucchiaiOlio extravergine
  • 1 cucchiaioErba cipollina affettata
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Tenendo i ricci con una mano protetta da un panno, aprirli a uno a uno, eliminando la parte piatta con un paio di
forbici; farne scolare l'acqua, filtrandola in una ciotola, asportare con un cucchiaino la polpa arancione e metterla da
parte.

Step 2

Portare a bollore in una pentola abbondante acqua salata e cuocervi gli spaghetti; quindi scolarli, raffreddarli sotto
l'acqua corrente, scolarli di nuovo e disporli sopra un piatto da portata.

Step 3

Sbattere con una frusta l'acqua dei ricci insieme con l'olio d'oliva, salare, pepare e con la salsa ottenuta condire gli spaghetti, cospargendoli con gli spicchi di riccio e l'erba cipollina tritata.

Consigli

Il condimento con i ricci di mare, molto diffuso nella cucina siciliana, è particolarmente adatto alla stagione estiva, quando i ricci si raccolgono freschissimi lungo le coste. Fuori stagione si può ricorrere al prodotto surgelato che, pur avendo un profumo meno intenso, garantisce un eccellente risultato.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno