Questo sito contribuisce alla audience di

Riso, verze e puntine

Il riso verze e puntine viene insaporito con la raspadura di parmigiano, che è un ingrediente tipico della bassa milanese si trova presso i buoni salumai o si ottiene, in proprio, raspando con la lama di un coltello un pezzo di granone lodigiano in maniera da ricavarne dei trucioli.

Portata Portata:
Risotti tradizionali (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Lombardia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti 55 minuti di cottura

Vino Vino:
Barbera dell'Oltrepò Pavese

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 200 gRiso vialone nano
  • 500 gPuntine di maiale
  • A piacereCarne
  • 1/2 KgVerza
  • 1/2 bicchiereVino bianco secco
  • 100 gBurro
  • 100 gRaspadura di grana padano
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe appena macinato

Preparazione

Step 1

Tagliare ogni puntina di maiale a pezzetti di circa cinque centimetri di lunghezza, quindi metterle al fuoco assieme al burro già caldo lasciandole rosolare a lungo e bagnandole, quando saranno ben colorite, con il vino bianco secco. Aggiungere un mestolo di acqua e coprire il tegame per dieci minuti ancora prima di aggiungere la verza già sfogliata e ben lavata.

Step 2

Salare e pepare, abbassare la fiamma al minimo e lasciar cuocere a tegame coperto per venti minuti ancora. Unirè il riso e finire la cottura come un normale risotto aggiungendo poco alla volta acqua calda leggermente salata e facendo in modo di ottenere una densità, a metà strada fra la minestra e il risotto. Distribuire la « raspadura » di formaggio direttamente sui piatti dei commensali.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno