Minestra di fave

La minestra di fave si prepara ammollando le fave per poi versarle in casseruola per portarle a bollore con olio e aglio. Al termine le scoleremo lasciando il brodo nella casseruola per poi miscelarle nel passaverdure e servirle con cumino e peperoncino.

Portata Portata:
Minestre di verdure (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Lazio (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti + 6 ore di riposo + 50 minuti di cottura

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 300 gFave secche
  • 4Aglio a spicchi
  • 2Limoni
  • 1Peperoncino rosso
  • q.b.Cumino
  • 4 cucchiaiOlio di oliva extravergine
  • q.b.Sale

Preparazione

Step 1

Mettete in bagno le fave per 6 ore: scolatele e versatele in una casseruola con 2 litri d'acqua a bollore, 4 cucchiai d'olio e l'aglio sbucciato. Coprite e fate cuocere per 50 minuti a fuoco medio.

Step 2

Scolate le fave, lasciando il brodo nella casseruola, e passatele al mixer: versate il passato nel brodo con il succo di un limone e sale, rimescolate e fate cuocere adagio finché il passato sarà fluido ma consistente: servitelo cosparso di cumino e peperoncino tritato, con l'altro limone fatto a spicchi.

Consigli

La minestra di fave è una ricetta tipica del Lazio che trova le sue origini nella vecchia cultura contadina. Veniva preparata con fave fresche cotte nel brodo intorno la fine della primavera. 

Commenti

Iscriviti alla newsletter!