Vitello in fricassea

Il vitello in fricassea è una preparazione che va servita caldissima in modo da dare modo agli ingredienti di sprigionare tutto il loro aroma insieme ad un battuto di prezzemolo o di basilico. Ecco tutti i passaggi per la ricetta del vitello in fricassea.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Lombardia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
15 minuti 35 minuti di cottura

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 800 g Punta di petto di vitello
  • 1 Cipolla
  • 1 Aglio a spicchi
  • q.b. Prezzemolo
  • 2 Uova
  • 1 Limone
  • q.b. Farina
  • 2 bicchieri Vino bianco secco
  • q.b. Burro
  • 3 cucchiai Olio extravergine
  • q.b. Sale

Preparazione

Step 1

In una casseruola fate appassire lo spicchio d'aglio e la cipolla tagliata a fettine insieme con burro e olio. Togliete l'aglio poco prima che incominci a dorare e aggiungete i pezzetti di vitello passati precedentemente nella farina.

Step 2

Lasciate rosolare la carne a fiamma allegra, bagnatela poi con vino bianco e fate evaporare. Aggiungete il sale e due o tre bicchieri d'acqua calda, facendo poi cuocere a fiamma bassa finché la carne non risulterà tenera. Se il sugo dovesse asciugarsi, aggiungete altra acqua o brodo caldo.

Step 3

Sbattete i due tuorli d'uovo assieme al succo del limone; levate la casseruola dalla fiamma e amalgamate lentamente il composto al sughetto della carne finché non lo vedrete diventare cremoso. Infine aggiungete a piacere un battuto di prezzemolo o di basilico. Servite la carne bollente.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!