Questo sito contribuisce alla audience di

Carciofi alla giudia

I carciofi alla giudia si preparano eliminando le foglie esterne più dure e cuocendoli prima in un bagno d'olio e successivamente in padella con le foglie allargate servendoli infine ben caldi in tavola. Ecco i passaggi dei carciofi alla giudia.

Portata Portata:
Contorni (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Lazio (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
15 minuti + 30 minuti di raffreddamento + 40 minuti di cottura

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 4Carciofi
  • q.b.Olio extravergine
  • q.b.Sale

Preparazione

Step 1

Eliminate le foglie esterne più dure dei carciofi, tagliate il gambo, lavateli, scolateli e lasciateli a bagno in una miscela di acqua e limone a testa in giù per 15 minuti circa.

Step 2

Al termine scolare i carciofi, asciugarli, condirli con sale e pepe e sistemarli ritti in una piccola casseruola, già piena a metà di olio caldo (non bollente) lasciandoveli per circa 20 minuti finchè non si saranno ammorbiditi.

Step 3

Trascorso il tempo togliere i carciofi dalla pentola, lasciarli scolare a testa in giù su un piano inclinato, poi premerli delicatamente verso il basso in maniera che le foglie di aprano senza staccarsi. Lasciar raffreddare i carciofi.

Step 4

Versare abbondante olio extravergine in una padella, farlo riscaldare e friggere i carciofi uno alla volta posizionandoli col fondo verso il basso in una prima fase e successivamente capovolgendoli cuocendo ogni lato per 2-3 minuti.

Step 5

A cottura quasi ultimata spruzzare poca acqua nella padella in modo da regalare croccantezza ai carciofi, asciugandoli su carta assorbente prima di servirli.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno