Carciofi alla giudia

I carciofi alla giudia si preparano eliminando le foglie esterne più dure e cuocendoli prima in un bagno d'olio e successivamente in padella con le foglie allargate servendoli infine ben caldi in tavola. Ecco i passaggi dei carciofi alla giudia.

Portata Portata:
Contorni (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Lazio (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
15 minuti + 30 minuti di raffreddamento + 40 minuti di cottura

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 4 Carciofi
  • q.b. Olio di oliva extravergine
  • q.b. Sale

Preparazione

Step 1

Eliminate le foglie esterne più dure dei carciofi, tagliate il gambo, lavateli, scolateli e lasciateli a bagno in una miscela di acqua e limone a testa in giù per 15 minuti circa.

Step 2

Al termine scolare i carciofi, asciugarli, condirli con sale e pepe e sistemarli in una piccola casseruola, già piena a metà di olio caldo (non bollente) lasciandoveli per circa 20 minuti finchè non si saranno ammorbiditi.

Step 3

Trascorso il tempo togliere i carciofi dalla pentola, lasciarli scolare a testa in giù su un piano inclinato, poi premerli delicatamente verso il basso in maniera che le foglie di aprano senza staccarsi. Lasciar raffreddare i carciofi.

Step 4

Versare abbondante olio extravergine in una padella, farlo riscaldare e friggere i carciofi uno alla volta posizionandoli col fondo verso il basso in una prima fase e successivamente capovolgendoli cuocendo ogni lato per 2-3 minuti.

Step 5

A cottura quasi ultimata aggiungere poca acqua nella padella in modo da regolare la croccantezza dei carciofi, asciugandoli su carta assorbente prima di servirli.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno