Questo sito contribuisce alla audience di

Malfatti

I malfatti sono un primo piatto della tradizione lombarda a base di spinaci e serviti con burro e parmigiano. Scopriamo tutti i semplici passaggi per cucinare la ricetta dei malfatti agli spinaci.

Portata Portata:
Pasta con verdure (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Lombardia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
15 minuti 55 minuti di cottura

Vino Vino:
Bardolino Chiaretto

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 400 gSpinaci
  • 150 gRicotta
  • 160 gFarina bianca
  • 60 gBurro
  • 80 gParmigiano grattugiato
  • 2Uova
  • 1Cipollina
  • q.b.Noce moscata
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Pulite e lavate gli spinaci con cura, dopo di che cuoceteli in acqua salata e al termine della cottura scolateli, strizzateli per bene e tritateli aiutandovi con una mezzaluna.

Step 2

Fate insaporire in 20 g di burro la cipollina, poi unite il trito di spinaci e lasciate cuocere mescolando. Al termine eliminate la cipollina e lasciate raffreddare il composto.

Step 3

Unite alla ricotta gli spinaci freddi e aggiungete le uova, metà del parmigiano, la farina, un pizzico di noce moscata e lavorate brevemente. Salate e pepate.

Step 4

Otterete così un composto abbastanza solido. Con quest'ultimo formate degli gnocchetti rotondi grandi, che passerete poi nella farina.

Step 5

Cuocete i malfatti che avete ottenuto in abbondante acqua salata per pochi minuti e scolateli. Conditeli con burro fuso e parmigiano. Servite i malfatti ancora caldi.

Consigli

Si tratta di una ricetta di origine sicuramente lombarda, ma adottata anche nelle regioni vicine.In passato si usava sostituire alla ricotta il mascarpone, che rendeva il pasto più pesante e poco digeribile.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!