Questo sito contribuisce alla audience di

Carrè di maiale alla corona

A proposito del carrè di maiale alla corona, vi consigliamo di consumarlo prevalentemente nel periodo invernale, per la gran quantità di calorie e di grassi che fornisce all'organismo, d'altro canto è una preparazione davvero molto gustosa.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
6

Tempo Tempo:
1h

Ingredienti

  • 1 carrè da 10Costolette di maiale
  • 1 cucchiainoTimo
  • 1 cucchiainoSalvia
  • 1 cucchiainoCumino
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 3 cucchiaiOlio
  • 1 grossaCipolla
  • 2Pomodori
  • 1/4 di litroVino bianco
  • 1 cucchiainoFecola
  • 1 dl scarsoPanna
  • PER DECORARE:
  • Mele
  • Purea di marroni

Preparazione

Step 1

Con un coltello ben affilato staccate la carne per circa 4 cm dalla parte alta delle ossa.
Dopo aver passato accuratamente le spezie su tutto il pezzo, disponete le costolette una vicina all'altra in modo che formino un unico cerchio e cucite la giuntura con un grosso ago e un filo incolore.

Step 2

Fate scaldare l'olio in un largo recipiente, sistematevi la corona circondata da fettine di cipolla e pomodori pelati e tagliati a pezzi.
Portate il forno a 200 gradi e fate arrostire la corona per un'ora e mezzo circa, bagnandola di tanto in tanto con brodo (o acqua) e con il suo sugo.

Step 3

Quando sarà cotta, toglietela dal forno e tenetela in caldo. Portate a ebollizione il sugo di cottura e il vino, colate e legate con la fecola sciolta nella panna.
Riempite l'interno della corona con cavolo rosso e servitela circondata da mele non troppo cotte, svuotate e farcite di pure di marroni.

Consigli

A Carl Maria von Weber (il famoso compositore tedesco) viene attribuita questa irriverente battuta: "Meglio appesantirsi la testa con una bella corona di maiale che dare lustro a una bella corona che già pesa su chi la porta", pronunciata nel periodo in cui prestò servizio alla corte del Wùrttemberg. È notorio che il grande compositore non era insensibile al fascino della robusta gastronomia tedesca.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno