Questo sito contribuisce alla audience di

Costolette d'agnello al limone

Le costolette d'agnello al limone, grazie proprio alla presenza di questo aspro agrume, occupano di diritto un posto importante nella nostra gastronomia, e non ci si deve limitare a prepararle solo in alcuni periodi dell'anno, meritano di essere gustate ad ogni occasione possibile.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
8

Tempo Tempo:
40 m

Ingredienti

  • 8Costolette d'agnello
  • 3Limoni
  • 60 gGrasso (strutto)
  • 4Pomodori
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 1/2 steccaCannella
  • Un pocoBrodo
  • 16Olive denocciolate

Preparazione

Step 1

Fate marinare (per due ore e in luogo fresco) le costolette d'agnello nel succo di 2 limoni. Riscaldate il grasso, fate rosolare le costolette dalle due parti e sistematele in una pirofila. Mettete i pomodori, pelati e tagliati a fette nello stesso recipiente delle costolette, salate, pepate, aggiungete la cannella e fate cuocere per 5-8 minuti.

Step 2

Coprite e continuate la cottura a fuoco dolce per otto-dieci minuti. Se necessario, bagnate con un poco di brodo o d'acqua. Prima di servire, aggiungete delle mezze fette di limone, le olive e mescolate. Servite molto caldo con riso.

Consigli

Un proverbio arabo del IX secolo recitava "La prima donnaè un pezzo di zucchero, la seconda un pezzo d'ambra, la terza un limone, la quarta ti porta dritto alla tomba".In quel periodo gli arabi importarono in Marocco, dalla Persia, dei frutti acidissimi chiamati in arabo "emun". In Sicilia il limone giunse un secolo dopo, portato anche qui dagli arabi.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno