Questo sito contribuisce alla audience di

Kourabiethes

I Kourabiethes sono dei deliziosi dolcetti natalizi greci che vanno consumati non prima di almeno una paio di giorni affinché i sapori si amalgamino meglio e questi saporiti biscottini, a base di mandorle, farina, burro e zucchero, rendano al meglio.

Portata Portata:
Dolci (Vedi altre Ricette)

Cucina internazionale Cucina internazionale:
Grecia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
10

Tempo Tempo:
45 m + 2 gg di riposo

Vino Vino:
Moscato dolce.

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 250 gBurro
  • 300 gZucchero a velo
  • 2 tuorliUova
  • 150 gMandorle
  • 2 cucchiaiCognac
  • 1 cucchiainoEstratto di vaniglia
  • 2 cucchianiLievito per dolci

Preparazione

Step 1

Prendete le mandorle e tostatele in forno, fino a quando sono color beige-marroncino, quindi fatele passare al mixer e riducete in farina. Sbattete bene con le fruste il burro, a temperatura ambiente e quindi ben morbido, con metà dello zucchero. Aggiungete i tuorli d'uovo, le mandorle, il cognac o il succo d'arancia e l'estratto di vaniglia continuando a sbattere. E' molto importante aggiungere un ingrediente alla volta amalgamando bene prima di passare al successivo.

Step 2

Unite la farina mescolata al lievito poco alla volta e impastate accuratamente, inizialmente con una frusta e poi con le mani quando l'impasto avrà raggiunto una certa consistenza. Poi unite un cucchiaio alla volta di cognac o succo d'arancia.

Step 3

Prendete dei piccoli quantitativi di impasto, con le mani formate una pallina e allungatela dandole una forma di mezzaluna. Mettete i dolcetti su una placca da forno rivestita con carta forno e infornate a 160° C per circa venti minuti.

Step 4

Togliete i Kourabiethes dal forno non appena incominciano a prendere colore, Quasi sicuramente saranno ancora morbidi ma basterà lasciarli raffreddare perchè si induriscano.

Step 5

Spolverate i dolcetti abbondantemente di zucchero a velo quando saranno tiepidi e ripetete la stessa operazione una volta che si sono raffreddati completamente.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno