Trofie al pesto

Le trofie al pesto sono probabilmente il piatto più classico da realizzare con il pesto; si preparano lavorando il basilico con i pinoli, il formaggio e l'aglio. Ecco come prepararli in modo davvero semplice.

Portata Portata:
Pasta con verdure (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Liguria (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti 10 minuti di cottura

Vino Vino:
Vermentino.

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 500 g Trofie
  • 8 mazzi Basilico
  • 30 g Parmigiano grattugiato
  • 30 g Pinoli
  • 20 g Pecorino
  • 100 g Olio di oliva extravergine
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Sale

Preparazione

Step 1

Lavate il basilico ed asciugatelo. Mettetelo nel mortaio o al limite su una spianatoia, lavorandolo con il pestello nel primo caso e con una mezzaluna nel secondo.

Step 2

Aggiungete i pinoli, l'aglio ed un pizzico di sale ed amalgamate il composto.

Step 3

Unite quindi olio e formaggio poco per volta proseguendo la lavorazione con il pestello o con la mezzaluna.

Step 4

Il sistema tradizionale e quello riconosciuto per realizzare un pesto degno di questo nome resta quello del mortaio utilizzandolo con un pestello spezzare le fibre del basilico e liberare così tutto il gusto e l'aroma.

Step 5

Intanto mettete in una pentola dell' abbondante acqua già salata e quando arriva a bollore aggiungetevi le trofie.

Step 6

Una volta cotta la pasta scolatela e conditela con il vostro pesto mescolando con cura il tutto. Servite il piatto caldo guarnendolo con qualche fogliolina di basilico.

Consigli

Ecco uno dei piatti che sono sicuramente conosciuti in tutta Italia. Simbolo di Genova e della cucina della Liguria, le trofie al pesto sono particolarmente gustose se preparate proprio con il basilico di Genova.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno