Sformato di riso ai frutti di mare

Lo sformato di riso ai frutti di mare si prepara facendo cuocere separatemente vongole e cozze e gamberi sgusciati mentre si cuocerà il riso al forno unendo solo alla fine i molluschi. Ecco i passaggi per lo sformato di riso ai frutti di mare.

Portata Portata:
Risotti con pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Liguria (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
30 minuti 50 minuti di cottura

Vino Vino:
Cinque Terre.

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 200 g Riso
  • 250 Cozze
  • 200 g Vongole
  • 100 g Gamberetti
  • 4 dl Brodo vegetale
  • 1/2 Cipolla
  • 20 g Burro
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Prezzemolo
  • 3 cucchiai Olio di mais
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 2 o 3 Pomodori maturi e sodi

Preparazione

Step 1

Lavate bene le cozze ed eliminate per ognuna di esse il bisso tirandolo semplicemente con le mani. Quindi mettete le vongole in acqua salata di modo che possano perdere la sabbia.

Step 2

Fate aprire i molluschi in una pentola con un cucchiaio di olio in cui avrete precedentemente fatto rosolare uno spicchio di aglio. Intanto sgusciate i gamberetti e fateli saltare con del burro, del pepe e del sale in una padella a parte.

Step 3

In una casseruola da forno soffriggete nell'olio rimasto la cipolla tritata finemente. Versate il riso e fatelo tostare, unite i pomodori e bagnate con tutto il brodo vegetale bollente.

Step 4

Mescolate bene, coprite la casseruola con un foglio di carta oleata e cuocete il riso in forno a 200 °C per una quindicina di minuti. Intanto sgusciate cozze e vongole. Appena pronto mescolate al riso i molluschi ed i gamberetti.

Step 5

Versate il composto in uno stampo con i bordi apribili unto d'olio. Rimettete nuovamente nel forno caldo per qualche minuto ancora. Dopo di che sformate il riso e servite ancora caldo.

Consigli

Lo sformato di riso ai frutti di mare può essere guarnito alla superficie con i frutti di mare che vi rimangono e con i ciuffi di prezzemolo. Il consiglio che ci sentiamo caldamente di proporvi è di servire questa pietanza appena cotta. Ringraziamo la sig.ra Adele di Imperia per questo suggerimento.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno