Questo sito contribuisce alla audience di

Zampone alla spuma di lenticchie e saba

Lo zampone alla spuma di lenticchie e saba è una ricetta che richiede una lunga preparazione, si inizia soffriggendo la cipolla nell'olio e aggiungendo successivamente le lenticchie regolando di sale, poi si frullerà il tutto e si unirà alla panna mentre lo zampone sarà bollito e poi tagliato a fettine regolari e posto infine in un piatto da portata condito con la spuma di lenticchie.

Portata Portata:
Primi piatti (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Media

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
2 h

Ingredienti

  • 150 gZampone cotto a fette
  • q.b.Olio extravergine d'oliva
  • 150 gLenticchie secche
  • 150 gPanna fresca
  • 20 gCipolla bianca
  • q.b.Brodo vegetale
  • q.b.Sale
  • 2 bicchieriSaba

Preparazione

Step 1

In un tegame soffriggere della cipolla con olio extra vergine di oliva, quando la cipolla sarà dorata aggiungervi le lenticchie e brodo vegetale in misura da coprire le lenticchie. Porre sul fuoco a cuocere e regolare di sale, aggiungendo dell'altro brodo per evitare che le lenticchie possano bruciare.

Step 2

Una volta che le lenticchie saranno cotte frullarle e passare il frullato in un passino a maglia fine. Montare della panna fresca, assicurarsi che sia ben fredda e unirla alla crema di lenticchie.

Step 3

Bollire lo zampone, ricavarne delle fettine alte un centimetro, metterle in una padella antiaderente già riscaldata e rosolare lo zampone fino a renderlo ben caramellato.

Step 4

In un pentolino far bollire a fuoco bassissimo i 2 bicchieri di saba finchè il volume non si sarà ridotto di 2/3.
Servire lo zampone con la spuma e la saba calda.

Consigli

La sapa o saba è un nettare ottenuto dalla complicità tra la natura e la mano sapiente dell'uomo.È uno sciroppo d'uva che si ottiene dal mosto appena pronto, da uve bianche o rosse che vengono messe in un paiolo di rame insieme a mezza dozzina di noci con il guscio che, rivoltandosi durante la cottura, aiutano il mosto a non attaccarsi al fondo del recipiente, prendendo così anche il nome di mosto cotto.

Commenti