Questo sito contribuisce alla audience di

Minestra d'orzo ai frutti di mare

La minestra d'orzo ai frutti di mare si prepara pulendo con cura i frutti di mare che porremo in una casseruola con abbondante acqua salata e faremo lentamente bollire unendoli infine all'orzo cotto a parte. Ecco i passaggi per la minestra d'orzo ai frutti di mare.
 

Portata Portata:
Minestre di pesce (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
30 minuti 50 minuti di cottura

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 150 gOrzo perlato
  • 100 gCannolicchi
  • 100 gCozze
  • 100 gVongole
  • 100 gCanestrelli
  • 4Scamponi
  • 4Gamberoni
  • 6Cicale di mare
  • 8Gamberetti
  • 4Granchi
  • 12Ricci di mare
  • 1Cipolle
  • 1Carote
  • 2 costeSedano
  • 4 spicchiAglio
  • 4 cucchiaiOlio di oliva extravergine
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Pulite accuratamente i gamberoni, gli scampi, i gamberetti, i grandi le cicale di mare, i datteri, le manciate di vongole, cozze, cannolicchi, mettendoli in una casseruola con abbondante acqua salata e portate lentamente a ebollizione.

Step 2

In una casseruola fate soffriggere la cipolla, la carota, l'aglio e il sedano tutti tritati finemente, con abbondante olio. Quando il soffritto sarà pronto abbassate il fuoco al minimo e incorporatevi la polpa dei ricci.

Step 3

Scolate i crostacei e i molluschi, filtrando il brodo di cottura. Aprite le conchiglie ed estraetene il mollusco, aprite il carapace dei crostacei per estrarne la polpa, poi passate tutto al frullatore. Ponete il passato nella casseruola dove si trova il soffritto, e aggiungete il brodo di cottura filtrato e l'orzo.

Step 4

Salate e pepate, o se preferite, aggiungete un po' di peperoncino piccante, mescolate bene e fate bollire per 25-30 minuti fino a quando l'orzo sarà morbido. Servite caldissima.

Consigli

In questa minestra d'orzo ai frutti di mare c'è praticamente di tutto: il meglio dei molluschi e dei crostacei. E' ovvio che qualora abbiate difficoltà a reperire tutti gli ingredienti, potete tranquillamente toglierne, aggiungerne o sostituirne qualcuno in base alla disponibilità sul mercato o al vostro gusto.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno