Riso alla piemontese

Il riso alla piemontese viene preparato con dei funghi e del rognone di vitello che verranno cotti assieme in padella e bagnati con vino bianco secco. E' una ricetta ideale per i primi freddi che può essere servito come preludio ad un secondo di carne o di cacciagione.

Portata Portata:
Risotti tradizionali (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Piemonte (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
30 m

Vino Vino:
Langhe Rosso.

Ingredienti

  • 300 gRiso
  • 1Rognone di vitello
  • 200 gFunghi Porcini
  • 60 gBurro
  • 50 gPancetta
  • 1Cipolle
  • alcune foglieBasilico
  • un mazzettoPrezzemolo
  • 1 bicchiereVino bianco secco
  • q.b.Brodo
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Lessate il riso in acqua bollente e salata. Tagliate a fettine sottili il rognone, dopo averlo ben lavato con acqua e aceto, per fargli perdere il suo caratteristico odore.

Step 2

Raschiate e pulite con molta attenzione i funghi, tagliateli a fettine e fateli rosolare in un tegame con il burro, la cipolla, l'aglio e la pancetta tritati; quando sarà tutto insaporito, bagnate col vino bianco e, appena questo sarà evaporato, unite il rognone e lasciatelo rosolare.

Step 3

Aggiungete un trito di prezzemolo e di basilico e bagnate con un mestolo di brodo caldo. Fate cuocere per pochi minuti, poi mettete nel tegame del rognone il riso già cotto, mescolate bene e servite.

Consigli

Nella preparazione del riso alla piemontese occorre porre particolare attenzione al rognone che deve cuocere solo per pochi minuti, altrimenti si indurirebbe diventando gommoso.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno