Questo sito contribuisce alla audience di

Nígíri- zushí

I nigiri-zushi sono una specialità giapponese che consiste nel mettere in uno spiedino di bambù dei gamberi per cuocerli fino al colore rosa intenso per poi inciderli senza dividerli in due parti. A competamento della lunga lavorazione servirete su piatti individuali qualche cucchiaino di shoyu che servità per intingere i nigiri-zushi prima di mangiarli.

Portata Portata:
Primi piatti (Vedi altre Ricette)

Cucina internazionale Cucina internazionale:
Giappone (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Media

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
1h

Ingredienti

  • 4Gamberi imperiali crudi, senza testa ma con code
  • 4Conchiglie di San Giacomo, le
  • 400 gPesci crudi assortiti (tonno, salmone, etc)
  • 2 DOSISu-meshi (riso all'aceto)
  • 1 cucchiaioAceto di riso
  • 3 cucchiaiWasabi in polvere mescolato con 1 cucchiaio d'acqua
  • q.b.Sale
  • Per servireSalsa di soia e zenzero

Preparazione

Step 1

Inserite, per il lungo, uno spiedino di bambù in ciascun gambero: impedirà che si curvino. Cuoceteli per 2 minuti, o finché diventano di un colore rosa intenso, in acqua bollente leggermente salata. Scolateli e fateli raffreddare. Sfilate gli spiedini e incidete profondamente i gamberi lungo la parte ventrale senza dividere le due parti. Con la punta di un coltellino aguzzo eliminate il budellino scuro. Allargate le due metà dei gamberi e appiattiteli.
Disponeteli su un vassoio.

Step 2

Tagliate a metà, orizzontalmente le "noci" delle conchiglie di San Giacomo, ma senza dividerle del tutto. Apritele delicatamente in modo che assumano una forma a farfalla. Disponetele sul vassoio, appoggiate sul lato inciso. Con un coltello molto affilato tagliate tutti i filetti di pesce in pezzetti di 7,5 x 4 cm, spessi 5 mm. Allineate anche questi sul vassoio, coprite con pellicola trasparente e ponete in frigorifero.

Step 3

Passate i su-meshi in una terrina. Preparate una ciotola con 150 ml di acqua e unitevi l'aceto: servirà per inumidirvi le mani confezionando i sushi. Togliete dal frigorifero il vassoio con le guarnizioni preparate.
Lavatevi le mani con sapone non profumato e sciacquatele con cura. Inumiditele con l'acqua e aceto, raccogliete su un palmo 1 cucchiaio o 2 di su-meshi e dategli la forma di una polpettina oblunga di dimensioni più piccole della guarnizione che li coprirà. Non strizzate troppo il riso ma fate in modo che i chicchi restino ben compatti.

Step 4

Posateli via via su un tagliere umido. Prendete ora una delle guarnizioni, spalmatevi al centro un poco di wasabi, ponetevi sopra una polpettina di riso e premete leggermente. Richiudete la mano e date al nigiri-zushi una forma arrotondata, ponetelo infine su un vassoio. Non maneggiate troppo i sushi: il calore guasta le guarnizioni.

Step 5

Ripetete l'operazione fino a esaurimento degli ingredienti. Servite immediatamente versando nei piatti individuali qualche cucchiaino di shoyu in cui si intingerà un'estremità dei nigiri-zushi prima di mangiarli.

Consigli

Nati a Tokyo come stuzzichini venduti per strada, i sushi confezionati a meno vengono preparati con pesce freschissimo e consumati entro poche ore dalla preparazione.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno