Questo sito contribuisce alla audience di

Trota marinata

La trota marinata viene cucinata cuocendo il pesce infarinato con dell'aceto e lasciandolo sobbollire per qualche minuto, disponendo quindi le trote in un contenitore di alte dimensioni per alternare gli strati con del prezzemolo, aglio, peperoncino ed il sughetto di cottura.

Portata Portata:
Secondi piatti di Pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Toscana (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
6

Tempo Tempo:
20 minuti 30 minuti di cottura

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 6Trote piccole
  • 100 gFarina bianca
  • 3 cucchiaiOlio di oliva extravergine
  • 1 bicchiereAceto
  • A piacerePrezzemolo
  • 1 spicchioAglio
  • A piacerePeperoncino
  • q.b.Sale

Preparazione

Step 1

Infarinate con cura le trote e cuocetele in padella con olio, salando e rigirando di tanto in tanto per consentire una doratura da entrambi i lati. Aggiungete quindi mezzo bicchiere d'aceto e coprite la padella con un coperchio, in modo da lasciar sobbollire per un minuto.
 

Step 2

Trascorso il tempo togliete la padella dal fuoco, ponete le trote in un vassoio e ricopritele con il sughetto ottenuto fino a che si sono completamente raffreddate.

Step 3

Una volta fredde, disponete le trote in un contenitore alto mettendole a strati alternati con del prezzemolo tritato, aglio a fette, il peperoncino spezzettato ed il sughetto di cottura che le deve coprire.

Step 4

E' possibile mangiarle anche calde, appena pronte, ma la tradizione vuole che venissero cucinate così per poterle conservare, e mangiare nei giorni successivi alle preparazioni.

Consigli

La trota veniva pescata durante le piene dei fiumi, quando le stesse rimanevano intrappolate in avvallamenti.Essendo solitamente pescate in buon numero, la marinatura consentiva di conservarle per un lungo periodo.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno