Questo sito contribuisce alla audience di

Stiacciata alla livornese

La stiacciata alla livornese viene preparata con Vin Santo e Marsala con cui, insieme al lievito di birra, verrà preparato un pane che una volta lievitato ospiterà gli ingredienti e infine verrà cotto in forno.

Portata Portata:
Dolci (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Toscana (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Difficile

Persone Persone:
6

Tempo Tempo:
4 h + 4 giorni

Ingredienti

  • 12Uova
  • 1,5 kgFarina
  • 600 gZucchero
  • 6 cucchiaiOlio
  • 70 gBurro
  • 30 gLievito di birra
  • 2 bicchieriniVin santo
  • 2 bicchieriMarsala
  • 2 bicchieriAcqua di fiori di arancio
  • 2Arancia, succo e scorza
  • 2Uova, tuorli

Preparazione

Step 1

Mescolate le due qualità di vino e ponete in fusione gli aranci dopo averli ben lavati. Mescolate il lievito di birra con mezzo bicchiere di acqua tiepida, facendogli prender la farina che occorre per formare un pane di giusta consistenza, che collocherete sopra il monte della farina, dentro la catinella, coprendolo con uno strato della medesima farina.

Step 2

La mattina seguente, quando il pane sarà ben lievitato, ponetelo sulla spianatoia, allargatelo e rimpastatelo con un uovo, una cucchiaiata d'olio, una di zucchero, una di vino e tanta farina da formare un'altra volta un pane più grosso, mescolando con cura.
 

Step 3

Ricollocatelo sopra la farina e copritelo come per l'altro.

Step 4

Trascorse 8 ore circa, aggiungete tre uova, olio, trecento grammi di zucchero, vino, e farina quanto basta per formare il solito pane e lasciatelo lievitar di nuovo, regolandovi sempre nello stesso modo.

Step 5

Alla fine aggiungete le tre rimanenti uova e tutto il resto, sciogliendo il burro al fuoco, si mescoli ben bene per rendere la pasta omogenea. Dividetelo in tre o quattro parti formandone delle palle e ponete ognuna di esse in una teglia sopra un foglio di carta che ne superi l'orlo, unta col burro. Spennellate ogni palla con i tuorli d'uovo sbattuti.
 

Step 6

Cuocetele in forno a temperatura moderatissima (150/160 °C), avvertendo che quest'ultima parte è la più importante e difficile perché, essendo grosse di volume, c'è il caso che il forte calore le cuocia solo esternamente.

Consigli

Questa è la ricetta della stiacciata alla livornese come la realizza l'Artusi, oggi sono nate molte varianti ed anche il nome è stato modernizzato in schiacciata alla livornese.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno