Rognoncino alla fiamma

Il rognoncino alla fiamma vede il rognone rosolato in padella e poi insaporito con del brandy che conferirà alla preparazione un aroma particolare che farà sparire quel che di selvatico resta dopo la cottura. Ecco i passaggi per il rognoncino alla fiamma.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Piemonte (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
15 minuti 20 minuti di cottura

Vino Vino:
Grignolino

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 400 g Rognoncini di vitello
  • 1 cucchiaio Olio di oliva
  • 1 Aglio a spicchi
  • 20 g Burro
  • 1 bicchiere Vino bianco secco
  • 1 bicchierino Brandy
  • 1 cucchiaino Prezzemolo, trito
  • A piacere Salsa Worcester
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 1 Limone, succo

Preparazione

Step 1

Tagliate il rognoncino a fettine, lavatelo e asciugatelo bene. In una padella mettete a scaldare l'olio a fuoco moderato, aggiungete l'aglio, i rognoncini, spolverizzateli con poco sale, aggiungete il succo di limone, copriteli con il suo coperchio e lasciateli cuocere per due minuti.

Step 2

Eliminate il liquido prodotto, poi irrorateli con il vino, mescolate per un istante ed eliminate anche questo scolando completamente tenendo la mano sinistra sul coperchio e alzando il manico della padella con la destra, lasciando filtrare il liquido da eliminare.

Step 3

Quindi, senza coperchio e a fiamma viva, mescolate per alcuni istanti, versate il brandy, poi inclinate la padella sul fuoco in modo di infiammare i rognoncini e lasciate che la fiamma si spenga. Aggiungete il burro, il worcester, il trito, il pepe e poco sale; mescolate e servite nei piatti caldi.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno