Questo sito contribuisce alla audience di

Scafata

La scafata è un'antica minestra umbra tradizionale che veniva preparata in primavera, usando verdure fresche come fave e alcuni insaccati come la pancetta a dadini, inoltre è previsto l'utilizzo anche di cipollotti e finocchietto provenienti dalle coltivazioni dei contadini stessi.

Portata Portata:
Piatti unici (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Umbria (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
50 m

Ingredienti

  • 250 gFave fresche
  • 250 gBietole
  • 100 gPancetta
  • 1 ciuffoFinocchietto selvatico
  • 1 ciuffoMentuccia
  • 8 Pomodori ciliegia
  • 2Cipollotti
  • 2 cucchiaiOlio extravergine
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

Step 1

Scottate le fave in abbondante acqua salata per qualche istante e sgocciolatele: in questo modo manterranno in bel colore verde brillante. Tagliate il guanciale o la pancetta a dadini, affettate fini i cipollotti pulite e tagliate le bietole, tagliate a tocchetti i pomodori.

Step 2

Fate soffriggere in una casseruola, possibilmente di coccio, i cipollotti e il finocchietto con 4 cucchiai d'olio, aggiungere il guanciale o la pancetta e lasciare imbiondire. Dopo qualche minuto unite le fave e le bietole e mescolate.

Step 3

Lasciate cuocere a fuoco basso con il coperchio e, dopo 10-15 mm aggiungere i pomodori. Proseguire la cottura ancora per 10 minuti circa o finché le fave saranno cotte, aggiungendo acqua bollente se necessario. Regolate di sale e di pepe.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno