Questo sito contribuisce alla audience di

Buslanei

I buslanêi, sfiziose collane di ciambelline dure, sono tipici della zona di Màmago nel piacentino, ancora oggi vengono venduti nella duplice versione con e senza zucchero, duri, o più friabili, durante i giorni di mercato sull'angolo di Via XX Settembre - Piazza Duomo a Piacenza. Vediamo i passaggi per prepararli.

Portata Portata:
Dolci (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Emilia Romagna (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Media

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti 1 ora 30 minuti di cottura

Vino Vino:
Vin Santo dei Colli Piacentini

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 80 gBurro
  • 120 mlLatte
  • 100 gZucchero
  • 1 pizzicoSale

Preparazione

Step 1

Impastate farina, burro, zucchero, sale e latte e formate dei regolari cordoni che, tagliati a pezzetti, chiuderete ad anello sull'indice della mano sinistra.

Step 2

Le ciambelle vanno scottate in acqua non bollente e messe nel forno molto caldo dal quale le toglierete dopo mezz'ora circa.

Step 3

Infilatele con un grosso filo bianco a formare lunghe collane e rimettete nel forno tiepido per un'ora; ne usciranno biscottate e si manterranno fresche a lungo.

Consigli

Un tempo erano molto diffusi nella Val Tidone della quale sono originari.I buslanêi o brassadéi venivano regalati dai padrini (gudàss) ai cresimandi che portavano le lunghe collane a bandoliera. Pare che queste ciambelle fossero già note ai primi del 1300 e che i monaci di San Savino ne facessero omaggio ai canonici della cattedrale. I buslanêi sono molto gustosi a colazione rammolliti nel latte o in ottimo e frizzante vino bianco. Ne esiste anche un tipo per il brodo.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno