Questo sito contribuisce alla audience di

Tortelli alla Piacentina

I tortelli alla piacentina venivano originariamente serviti sconditi, oggi la ricetta è variata e contempla che gli spinaci vengano lessati e tritati, uniti alle uova, al grana e alla noce moscata, e che il composto sia utilizzato per farcire la pasta tirata a sfoglia e tagliata a forma di rombi e che verrà poi rinchiusa pronta ad essere lessata in acqua salata e condita con burro, salvia e grana grattugiato.

Portata Portata:
Pasta con carne (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Emilia Romagna (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
40 m

Ingredienti

  • .Per la pasta:
  • 400 gFarina
  • q.b.Sale
  • 2Uova
  • Per il ripieno:
  • 300 gSpinaci
  • 200 gRicotta fresca
  • 200 gFormaggio grana grattugiato
  • 2Uova
  • Noce moscata
  • q.b.Sale
  • Per il condimento:
  • Burro fuso
  • Un ramettoSalvia

Preparazione

Step 1

Lessare gli spinaci o le biete con la sola acqua rimasta dal lavaggio, strizzarli e tritarli finemente. Unire la ricotta con la verdura, aggiungere le uova, i due etti di formaggio grana, un pizzico di noce moscata grattugiata e il sale.

Step 2

Amalgamare bene l'impasto che dovrà risultare piuttosto denso e fine.
Disporre la farina a fontana sulla spianatoia e rompere al centro le uova ed incominciare ad impastare lavorando con forza fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

Step 3

Preparare una sfoglia sottile e dividere la pasta in rombi di circa cm 8. Porre il rombo di pasta sul palmo della mano sinistra; partendo dall'angolo esterno e con indice e pollice della mano destra, intrecciare i due lembi racchiudendo il ripieno.

Step 4

Una volta pronti, lessare i tortelli in abbondante acqua salata, scolarli e condirli con burro fuso, salvia e grana grattugiato.

Consigli

In origine i tortelli piacentini, tipico piatto “di magro” venivano serviti sconditi e “accarezzati appena con acqua fresca”.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno