Questo sito contribuisce alla audience di

Biancomangiare

Il biancomangiare si realizza con mandorle tritate con l'aggiunta di zucchero, buccia di limone e cannella ottenendo una finissima crema da versare negli stampini per il raffreddamento. Ecco i passaggi del biancomangiare.

Portata Portata:
Dolci (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Sicilia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti + 4 ore di attesa totale + 20 minuti di cottura

Vino Vino:
Moscato di Pantelleria.

Ingredienti

  • 250 gMandorle sgusciate
  • 1 dlLatte
  • 200 gZucchero
  • 1Limone
  • 1 steccaCannella
  • 10 gGelatina in fogli
  • 250 mlAcqua fredda

Preparazione

Step 1

Pestate le mandorle sgusciate e mettetele in un sacchetto di cotone. Versate in una terrina l'acqua e immergetevi il sacchetto, lasciandovelo fino a quando l'acqua sarà diventata bianca e densa come il latte.

Step 2

Togliete il sacchetto dal recipiente, strizzatelo con cura e unite all'acqua di mandorle il latte, lo zucchero, la cannella e la scorza di limone tagliata a spirale.

Step 3

Fate ammorbidire i fogli di gelatina in una tazza di acqua fredda.

Step 4

Versate il composto in una casseruola e mettetelo a cuocere a fiamma bassa per 10 minuti, mescolando continuamente. Unitevi la gelatina ben strizzata e fatela sciogliere mescolando con cura.

Step 5

Togliete la scorza di limone e la cannella, versate il biancomangiare in piccoli stampi da una porzione ciascuno, lasciatelo intiepidire e mettetelo in frigorifero per almeno 3 ore.

Step 6

Sformate gli stampini in un piatto eventualmente cosparso di mandorle tritate e servite.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!