Questo sito contribuisce alla audience di

Polpetielli alla luciana

i polpetielli alla luciana sono una saporita preparazione campana che vede protagonisti polpi e un poco di condimento, in quanto il saporito mollusco da solo occupa tutta la piazza, se userete polpi freschi massaggiateli un poco prima di cuocerli per assicurarne la morbidezza.

Portata Portata:
Secondi piatti di Pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Campania (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
30 m

Ingredienti

  • 4 cucchiaiOlio di oliva extravergine
  • 2 spicchiAglio
  • 1 mazzettoPrezzemolo
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 1 kgPolpetti puliti
  • 300 gPomodorini

Preparazione

Step 1

Pulite i polpetti privandoli delle interiora, degli occhi e del becco e lavandoli. Fateli cuocere a fuoco lento e coperti, in una 'pignatta' di creta con un bicchiere d'acqua, olio, aglio e pomodorini per un tempo variabile da 20 minuti a 3/4 d'ora in base alla grandezza dei polpi, che andranno comunque punti con una forchetta per verificarne la cottura.

Step 2

Salate alla fine se necessario. Una volta cotta divideteli nei piatti individuali accompagnandoli con qualche fetta di pane casareccio per fare la "scarpetta" del piatto alla fine. Alla stessa maniera si possono cucinare anche i polpi molto grandi, che dovranno però prima essere battuti per ammorbidirsi a sufficienza.

Consigli

Il polipetto 'verace' deve avere due file parallele di ventose sui tentacoli, se ne avesse una sola sarebbe un volgare 'sinisco', abitatore dei bassifondi anziché degli scogli, come il suo nobile parente. La differenza però non è tutta qui: il 'verace' si ammanta di una veste maculata di marrone con preziose sfumature rosa, mentre l'umile 'sinisco' si accontenta di un meno raffinato e vivace paludamento.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno