Questo sito contribuisce alla audience di

Spaghetti alla sorrentina

Gli spaghetti alla sorrentina si preparano realizzando un sughetto con le cozze le vongole e gli altri ingredienti ed usandolo per condire la pasta. Scopriamo gli step per realizzarli.

Portata Portata:
Pasta con pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Campania (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
10 minuti 30 minuti di cottura

Vino Vino:
Colli Orientali del Friuli Tocai Friulano.

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 1 kgCozze
  • 800 gVongole veraci
  • 400 gPasta (Spaghetti)
  • 2Acciuga
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 4 cucchiaiOlio di oliva extravergine
  • Un pezzettoPeperoncino piccante

Preparazione

Step 1

Lavate con cura il prezzemolo, privatelo dei gambi e tritatelo sottilmente. Pulite bene le acciughe salate e privatele della lisca.

Step 2

Raschiate e strofinate le cozze e le vongole con uno spazzolino duro e lavatele piu volte in acqua fredda corrente.

Step 3

Mettetele in una teglia di coccio larga e dai bordi alti, unitevi 2 cucchiai di olio e fate aprire le valve a fuoco vivo, scuotendo di tanto in tanto la pentola.

Step 4

Appena pronti, togliete i molluschi dal loro guscio, lasciando qualche guscio per decorazione, raccoglieteli in una terrina e versatevi sopra il liquido di cottura, filtrato con un colino fine e un panno pulito.

Step 5

Lessate in abbondante acqua bollente salata la pasta e, nel frattempo, riscaldate l'olio rimasto in una casseruolina a fiamma bassa; unitevi le acciughe spezzettate e mescolate finche non si sara formata una crema; aggiungete i molluschi ed il liquido filtrato e cospargete con il prezzemolo tritato e il peperoncino sminuzzato finemente.

Step 6

Scolate la pasta al dente, versatela in un piatto da portata, conditela con il sugo di cozze e vongole e servite subito.

Consigli

Negli spaghetti alla sorrentina è possibile ritrovare tutto il gusto e il profumo del mare, grazie ai frutti di mare e alle acciughe che insaporiscono la pietanza.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno