Questo sito contribuisce alla audience di

Mostarda di Vicenza

La mostarda di Vicenza è indicata per accompagnare il pollo, la carne lessa e il cotechino ma anche come condimento per focacce, si prepara cuocendo tutti i tipi di frutta separatamente e passandone al setaccio le polpe, poi verrà aggiunto lo zucchero in ragione di un pari peso di polpa e il tutto verrà cotto, infine verrà aggiunta l'essenza di senape, e l'aglio prima di richiudere la mostarda preparata in barattoli ermetici.

Portata Portata:
Altro (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Veneto (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Media

Persone Persone:
20

Tempo Tempo:
1h 30m

Vino Vino:
Un cognac o una grappa riserva

Ingredienti

  • 550 gMele cotogne ben mature
  • 500 gPere
  • 500 gMele
  • 800 gZucchero
  • 5Limoni
  • 500 gCedri canditi misti
  • 1Aglio a spicchi
  • q.b.Vino bianco dolce
  • q.b.Essenza di senape forte
  • q.b.Sale

Preparazione

Step 1

Cuocete tutti i tipi di frutta separatamente in acqua dolce e vino dolce ripartiti in parti uguali.
Passate al setaccio le polpe, sempra in maniera separata, badando che il passato risulti piuttosto consistente.

Step 2

Aggiungete, per ogni polpa, una pari quantità di zucchero e mescolate energicamente. Cuocete per almeno 40 minuti salando leggermente.

Step 3

Aggiungete quindi i canditi misti, l'essenza di senape (verificando - in base alle gocce aggiunte - l'intensità del piccante desiderata) e lo spicchio d'aglio che avrete completamente schiacciato.

Step 4

Riprendete la bollitura, per ancora almeno un quarto d'ora, fino al raggiungimento della consistenza desiderata.
Da bollente riempite i vasi di vetro che verranno chiusi ermeticamente a caldo.

Consigli

È un prodotto molto gradito, adatto ad accompagnare piatti di carne lessa, pollo bollito, cotecchino, lingua lessa. È pure adatta per dolci tipo focacce, pizze o paste lievitate.Naturalmente la vostra preparazione differenzierà, e di molto, in termini qualitativi rispetto a quelle prodotte industrialmente.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno