Questo sito contribuisce alla audience di

Patè di tonno al tartufo bianco

Il patè di tonno al tartufo bianco, antipasto preparato con tonno, tartufo bianco e capperi passati al setaccio ed uniti al burro. Ecco tutti i passaggi per il patè di tonno al tartufo bianco.

Portata Portata:
Finger Food (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Umbria (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti + 3 ore di raffreddamento + di cottura

Vino Vino:
Tocai Rosso.

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 200 gTonno sott'olio
  • q.b.Tartufo bianco
  • 3Acciughe sotto sale
  • 5Capperi salati
  • 100 gBurro

Preparazione

Step 1

Prima di tutto scolate il tonno dall'olio in eccesso. Quindi lavate per bene le acciughe per eliminare il sale in eccesso, e privatele così della spina e della coda e tagliatela a pezzetti.

Step 2

Pulite e lavate sotto l'acqua corrente i capperi. Unite al tonno e alle acciughe e poi passate il tutto al setaccio il più fino possibile.

Step 3

Aggiungete il burro ammorbidito a temperatura ambiente ed il tartufo grattugiato finemente e frullate tutto sino ad ottenere una crema densa e spumosa.

Step 4

Mettete tale crema in uno stampo da patè rivestito con carta forno e lasciate in frigorifero per almeno 3 ore. In questo modo il patè si solidifica e raggiunge la giusta consistenza.

Step 5

Trascorso le tre ore, sformate il patè in un piatto e servite con dei crostini di pane o anche accompagnato da verdure.

Consigli

Poichè crescono sotto terra, i tartufi devono essere accuratamente puliti e lavati prima dell'impiego. Possono essere spazzolati sotto l'acqua corrente fredda e poi asciugati con un canovaccio; possono a volte essere delicatamente privati della scorza esterna con un pelapatate. La scorza, può essere impiegata come aromatizzante per risotti, insalate, ripieni di ravioli, oli per condimento, sughi, ecc. Per tagliarli accuratamente occorre munirsi del tagliatartufi.

Commenti