Questo sito contribuisce alla audience di

Scialatielli all'aragosta

Gli scialatielli all'aragosta costituiscono un piatto di mare dal gusto irresistibile, ecco come prepararli velocemente.

Portata Portata:
Pasta con pesce (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Media

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
15 minuti 25 minuti di cottura

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 450 gScialatielli freschi
  • 1 oppure 2 aragostineAragosta
  • 50 gPomodoro datterino
  • 1 cucchiaioEstratto di pomodoro
  • 1Peperoncino
  • 2Aglio, spicchi
  • 1 bicchierinoBrandy
  • q.b.Sale
  • q.b.Prezzemolo fresco
  • q.b.Olio extravergine d'oliva

Preparazione

Step 1

Tritiamo il peperoncino e schiacciamo gli spicchi d'aglio puliti quindi mettiamoli in un saltapasta con 2 cucchiai d'olio e lasciamoli soffriggere a fiamma dolce.

Step 2

Prepariamo l'aragosta: separiamo la testa dalla coda e tagliamo quest'ultima a metà quindi mettiamola da parte.

Step 3

Appena l'aglio avrà preso colore, togliamolo dal saltapasta, alziamo la fiamma ed aggiungiamo l'aragosta.

Step 4

Cuociamo l'aragosta finchè il carapace avrà assunto un bel colore rosso.

Step 5

Sfumiamo col Brandy e lasciamo che l'alcool evapori.

Step 6

Mettiamo a cuocere la pasta in abbondante acqua salata.

Step 7

Evaporato l'alcool, togliamo la coda da saltapasta ed aggiungiamo i datterini tagliati in quattro.

Step 8

Facciamoli scottare per un minuto quindi aggiungiamo l'estratto di pomodoro che darà maggiore gusto al nostro sugo.

Step 9

Aggiungiamo acqua di cottura di modo che l'estratto si sciolga. Raggiunta la densità desiderata, aggiungiamo alla salsa la coda dell'aragosta liberata dal carapace e tagliata a tocchettoni, una manciata di prezzemolo e lasciamo cuocere per 2 minuti.

Step 10

Abbassiamo la fiamma al minimo, togliamo la testa dell'aragosta, regoliamo di sale, scoliamo gli scialatielli al dente ed uniamoli alla salsa mantecando per un minuto prima di servire.

Consigli

Consigli per la mise en place: con l'aiuto di una pinza da chef, arrotoliamo la pasta ed adagiamolo al centro del piatto, ad una estremità poggiamo la testa dell'aragosta, aggiungiamo qualche cucchiaiata di sugo e completiamo con del prezzemolo macinato al momento. Serviamo tiepido e buon appetito!
Come sapete, difficilmente riesco a resistere alle proposte del mio pescivendolo, soprattutto quando si tratta di prodotti dal gusto impareggiabile. Ed il piatto di oggi, appunto, prende spunto dalla foto inviatami di mattina di alcune aragostine. Rimane solo un dubbio da sciogliere, come dare più sapore ad un piatto come questo? La soluzione, in realtà, è molto semplice, basta aggiungere, agli ingredienti, l'estratto di pomodoro. L'estratto di pomodoro è un preparato tipico della tradizione siciliana utilizzato per insaporire in maniera ricca sughi e piatti a base di carne e pesce. Viene preparato con ingredienti semplici (salsa di pomodoro al 99%, sale e olio di oliva) e senza l'aggiunta di additivi e conservanti, semplicemente facendo asciugare al sole la salsa di pomodoro che viene delicatamente stesa su apposite spianatoie. Dopo un'attenta e controllata asciugatura se ne origina un prodotto veramente concentrato e adatto per qualsiasi piatto.

Ringraziamo Giubby di Casacostantino per le foto ed i testi della ricetta.

Visualizza la ricetta in formato fotogallery

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno