Capriccio di salmone e pesce spada con funghi

Il capriccio di salmone e pesce spada con funghi si prepara marinando il pesce con limone, scalogno, sale ed olio e sistemando poi le fettine su di un letto di insalata assieme ai funghi. Ecco i passaggi per il capriccio di salmone e pesce spada con i funghi.

Portata Portata:
Antipasti di Pesce (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti di cottura

Vino Vino:
Colli Orientali del Friuli Tocai Friulano

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • 4 fetteSalmone fresco
  • 4 fettePesce spada fresco
  • 1Limone, succo
  • 3 clOlio di oliva extravergine
  • 1Scalogno
  • 200 gFunghi porcini
  • 200 gFunghi ovoli
  • 200 gInsalata mista di stagione
  • 1 mazzettoPrezzemolo tritato
  • q.b.Sale

Preparazione

Step 1

Pulite il pesce spada e il salmone, tagliateli a fette molto sottili e marinatele coprendole con olio, succo di limone, scalogno tritato e sale.

Step 2

Preparate intanto i funghi porcini e ovoli, quindi ripuliteli dal terreno e separate le teste dai gambi. Dopo di che tagliateli con un'affettatartufi a lamelle sottilissime.

Step 3

Conditeli separatamente, quindi in due ciotole diverse, con una vinaigrette preparata con olio, succo di limone, sale e poco prezzemolo.

Step 4

Adagiate l'insalatina mista al centro del piatto da portata, e su di essa disponete separatamente una fetta di pesce spada e una di salmone.

Step 5

Coprite la fetta di pesce spada con funghi porcini, quella di salmone con ovoli e servite spolverizzando con un trito di prezzemolo fresco.

Consigli

Se avrete la fortuna di poter preparare il capriccio di salmone e pesce spada con l'ovolo, assaporerete un piatto delizioso in quanto questo fungo, il cui nome completo è “amanita caesarea”, sembra sia estremamente difficile da trovare e che, davvero prelibato, sia il boccone degli imperatori.In ogni caso il consiglio è sempre quello di non fidarsi di funghi che non abbiano la certificazione degli esperti micologi, anche perché è piuttosto facile confondere tra loro specie commestibili e velenose.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno