Taijine di pollo, carciofi e patate

La taijine di pollo, carciofi e patate è un piatto gustosissimo, colorato, economico e salutare che vi permetterà di stare in forma senza troppe rinunce!

Ringraziamo Mimma di Pasticci & Pasticcini di Mimma per averci fornito foto e testi.

Portata Portata:
Secondi piatti di Carne (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
2

Tempo Tempo:
45 m

Ingredienti

  • 3 Pollo, cosce
  • 3Carciofi
  • 3Patate
  • 100 gCarotine mignon surgelate
  • 50 gUva passa
  • 20 gPinoli
  • 2 spicchiAglio
  • 1/2 cucchiainoCurcuma
  • 3 cucchiaiPrezzemolo fresco tritato
  • 2Peperoncino
  • 2 cucchiaiAcqua
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d'oliva

Preparazione

Step 1

Spellare le cosce, disossarle e tagliare la polpa a pezzetti.

Step 2

Mondare i carciofi, ottenere i cuori, eliminare eventuale fieno, tagliare a spicchi e mettere in acqua acidulata, poi scolare i pezzetti di carciofi e mescolarli con un pò di sale, mettendoli da parte. Pelare le patate, tagliarle a fette spesse e metterle in una ciotola mescolandole con un pizzico di sale.

Step 3

Nella base della taijine mettere 4 cucchiai d'olio d'oliva, il prezzemolo, l'aglio tritati finissimo e i peperoncini, rosolare per due minuti mescolando.

Step 4

Aggiungere i pezzetti di pollo e rosolare per un paio di minuti, mescolando bene e aggiustando di sale, poi spegnere il fuoco e disporre gli altri ingredienti, mettendo al centro il pollo e intorno i carciofi a pezzetti, le carotine surgelate, le fette di patate e su tutto l'uva passa e i pinoli.

Step 5

Aggiungere due cucchiai d'acqua e cuocere con il coperchio per 10 minuti dal bollore. Servire immediatamente in tavola ben caldo

Consigli

Chi mi legge sa che ho una grande passione per la cucina Nord Africana perchè la sento molto affine a noi Siciliani e, le nostre radici culturali, storiche e anche gastronomiche, affondano in queste Terre stupende.
Mi piace moltissimo cucinare nella Taijine, una pentola di coccio con il coperchio a forma di cono dove tutti i sapori e i profumi del cibo rimangono"intrappolati", si condensano e colano nuovamente sui cibi che contiene, non disperdendo neanche un atomo delle loro peculiarità.
Oggi vi propongo la pietanza che ho cucinato ieri sera e devo ammettere che ....MI E' PIACIUTA UN SACCO!!!!! Dal frigo mi facevano l'occhiolino due cosce di pollo e, più giù, due carciofi che stavano avvizzendo e quindi ... si è accesa la lampadina! Del pollo preferisco le cosce al petto perchè la polpa è piu' saporita ma, intere, le cosce necessitano di una cottura piuttosto lunga che non si concilia con i cuori di carciofo ... e quindi? Ho disossato le cosce, tagliando la polpa a pezzetti. Ho mondato i carciofi e tagliato i cuori a spicchi. Ho pelato un paio di patate e con qualche altro ingrediente profumato come la passolina e pinoli che potrete sostituire con della comune uva passa mista a dei pinoli, il gioco è fatto. Naturalmente potrete cucinarlo anche in un comune tegame di coccio o in una pentola d'acciaio.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno