Questo sito contribuisce alla audience di

Crema di zucca alla panna acida, coriandolo e Aceto balsamico

La crema di zucca alla panna acida, coriandolo e aceto balsamico possiede un ottimo gusto molto piacevole al palato, con la particolarità di riuscire ad avvertire distintamente, ad ogni cucchiaiata, i vari sapori. Il dolce della crema di zucca, l'acido della panna, il sapore profumato del coriandolo e quello unico dell'Aceto balsamico tradizionale.

Ringraziamo Lorena di Briciole di Sapori per i testi e le foto.

Portata Portata:
Minestre di verdure (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
8

Tempo Tempo:
1 h 15 m

Ingredienti

  • 600 gPolpa di zucca
  • 200 gZucchine
  • 3 mediePatate
  • 3Carote
  • 1Cipolla
  • q.b.Sale
  • 1 (in alternat. al sale)Dado da brodo
  • q.b.Olio extravergine d'oliva
  • 2 mediPomodori

Preparazione

Step 1

Pulire tutte le verdure e tagliarle a pezzi.

Step 2

Metterle in una capiente pentola (quella normalmente utilizzata per cuocere la pasta) e aggiungere acqua fino a riempirla. Aggiungere il dado o il sale e un poco di olio extra vergine di oliva.

Step 3

Fare cuocere a fuoco medio, con il coperchio leggermente scostato, per circa 45 minuti. A questo punto passare le verdure con il mixer ad immersione fino a quando non si formerà una crema, facendo attenzione che non rimangano pezzi di verdure. Regolare di sale e lasciare cuocere ancora circa mezz'ora.

Step 4

Servire ben calda e, una volta nel piatto, dare una macinata di semi di coriandolo, aggiungere qualche cucchiaino di panna acida e irrorare con Aceto balsamico tradizionale.

Consigli

In cucina ho un raccoglitore in vimini con dentro tutte le ricette che ho ritenuto interessanti, divise per portate, che nell'arco degli anni ho raccolto. Ricette che mi sono ripromessa, prima o poi, di provare. Non così spesso come vorrei, ma ogni tanto prelevo un foglietto da quel raccoglitore e preparo quella ricetta. Devo dire che la maggior parte delle volte resto soddisfatta dal risultato e qualche volta no. Anche la ricetta che vi propongo oggi fa parte dei foglietti prelevati, con una piccola personalizzazione, e il risultato è stato molto al di sopra delle aspettative.
Tutti gli ingredienti mi piacevano e quindi sono andata "quasi" a colpo sicuro ma non mi aspettavo una tale particolarità di sapori. Una crema rigenerante per stupire gli ospiti in queste sere di festa.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!