Pasta con i tartufi di Acqualagna

La pasta con i tartufi di Acqualagna è una tipica preparazione della località omonima che vede la pasta fatta a mano condita sia con lamelle di tartufo che con tartufo grattugiato. Ecco i passaggi per la ricetta della pasta con i tartufi di Acqualagna.

Portata Portata:
Pasta con verdure (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Marche (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Difficile

Persone Persone:
6

Tempo Tempo:
20 minuti + 30 minuti di riposo + 30 minuti di cottura

Vino Vino:
Sauvignon.

Costo Costo:
Medio

Ingredienti

  • PER LA SFOGLIA :
  • 400 gFarina
  • 4Uova
  • PER IL CONDIMENTO :
  • 40 gFarina
  • 40 gBurro
  • 0,5 lBrodo di gallina
  • q.b.Noce moscata
  • q.b.Pepe bianco
  • q.b.Sale
  • INOLTRE :
  • 60 gTartufo bianco di Acqualagna
  • 80 gPecorino grattugiato

Preparazione

Step 1

Con le uova e farina preparate una pasta che lavorerete a lungo fino ad ottenere un impasto sodo e liscio. 

Step 2

Avvolgete la pasta in una pellicola trasparente e fatela riposare per almeno 30 minuti. 

Step 3

Tirate con il matterello una sfoglia sottile e ricavate delle normali tagliatelle che distenderete ad asciugarsi su un canovaccio infarinato.

Step 4

Tagliate il burro a dadini e mettetelo a fondere in una casseruola, unitevi la farina e fate tostare il composto a fuoco basso continuando a mescolare per un paio di minuti.

Step 5

Togliete quindi il recipiente dal fuoco ed unitevi tutto insieme il brodo freddo, aggiustate di sale, pepate e profumate con la noce moscata. Fate cuocere mescolando con una frusta per una decina di minuti.

Step 6

Lessate al dente le tagliatelle in abbondante acqua salata ed intanto tagliate a lamelle 20 grammi di tartufo e grattugiate tutto il resto. 

Step 7

Versate il tartufo grattugiato nella salsa vellutata. Scolate le tagliatelle al dente e conditele con il pecorino e con la salsa, mescolate bene, poi versate in un piatto di portata, ricoprite con il tartufo a lamelle e portate in tavola.

Consigli

Ad Acqualagna si svolgono diverse importanti manifestazioni fieristiche, ognuna della quali riguardanti i tre tipi di tartufo prodotto nella zona: il bianco, il nero pregiato ed il nero estivo.La raccolta dei tartufi è un'attività che ha i suoi segreti ed i suoi rituali, riconoscendo a colpo d'occhio dove può essere nascosto un tartufo.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!